facebooktwitter

nonsolocontro2017

7344277 Visualizzazioni

elisabetta imelio

 

Dopo una lunga battaglia contro il cancro

Nel 1998 aveva conquistato le classifiche con Acida

Luigi Benedetto

Nel 1998, assieme al tastierista e compositore Gian Maria Accusani e alla vocalist Eva Poles, vale a dire i Prozac +, avevano scalato le classifiche e venduto qualche centinaio di migliaia di copie grazie alla loro hit “Acida”. Un brano che le radio non si stancavano, come non si stancano ancora oggi, di trasmettere. Il momento più alto della carriera della bassista Elisabetta Imelio, scomparsa la notte scorsa in seguito ad una lunga malattia.


Il gruppo, nato a Pordenone nel 1995, dopo solo tre concerti era stato messo sotto contratto dalla Vox Pop, una delle più importanti etichette indipendenti italiane. Il loro primo album, “Testa plastica”, aveva avuto un discreto successo, e li aveva portati a fare più di 200 concerti un poco più di un anno e a fare da spalla due concerti degli U2. Nel 1998, come detto, l’uscita dell’ellepi “Acido acida”, e della loro hit, uno dei tormentoni di quell’anno, il cui successo era stato consolidato da altri due singoli, Colla e Gm.


Qualche concerto in Spagna, il terzo album, un successo che non si riusciva a replicare, il tentativo (nn perfettamente riuscito) di sfondare anche all’estero con dei brani in inglese e, nel 2007, con l’uscita di una raccolta, l’ultimo atto del gruppo, sciolto formalmente ma mai in maniera ufficiale. Nel 2018 altri due concerti, in occasione del ventennale di Acida. Nel frattempo, da un lato la fondazione (con Accusani) dei Sick Tamburo, e dall’altro la lunga e coraggiosa lotta contro in cancro che l’aveva colpita, e che ad un certo punto sembrava essere stato sconfitto. Un’illusione, purtroppo. Per lei Accusani aveva scritto una brano che voleva essere un augurio e che, invece, si è rilevato un estremo saluto, “La fine della chemio”: «I tuoi capelli lunghi, quelli cresceranno di un colore che è un incanto, e se non cresceranno, allora sai, ti dico allora starai meglio senza... e festeggeremo la fine della chemio fianco a fianco su quel palco...».

sostienicinew4


Cerca nel giornale

CLICCA SUL BANNER E VEDI LA PROMOZIONE


Clicca sull'immagine per fare una donazione tramite paypal o carta di credito

donazione nonsolocontro

 

 

 

SPORT

Gli esperti

Image Mercoledì, 24 Febbraio 2021
L'osso di pelle per cani: pericoloso e tossico

SCIENZA

COLLEZIONISMO

Illustri Sconosciuti

 

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com