facebooktwitter

nonsolocontro2017

9515862 Visualizzazioni

smart working2

 

Per la promozione del lavoro agile

 Una misura di sostegno alle piccole e medie imprese piemontesi

na.ber.

Sostenere e potenziare contratti di smart working per le micro, piccole e medie imprese. E' l'obiettivo della Regione  che ha stanziato 1 milione di euro.

«Uno strumento importante  -  commenta l’assessore al Lavoro Elena Chiorino - in cui credo e che ritengo essere di fondamentale importanza sia per lavoratori ma anche per le imprese, per garantire un’articolazione flessibile nei tempi e nei luoghi del lavoro. Un sostegno concreto anche per alleggerire, attraverso sgravi contributivi ed incentivi importanti, le nostre aziende già penalizzate dagli effetti devastanti della pandemia».

Il bando non ha scadenza e sarà aperto fino a esaurimento del fondo

Dal 24 maggio le imprese piemontesi possono presentare domanda per ricevere il contributo a fondo perduto destinato alla realizzazione di investimenti, acquisto di hardware e software, personalizzazione di applicazioni e integrazione con altri sistemi informativi aziendali, attivazione o adeguamento di impianti tecnici e dei locali necessari per l'esercizio dell'attività in smart working. Le aziende potranno anche promuovere corsi di formazione professionale e manageriale per i dipendenti, gli amministratori e i soci. I corsi però dovranno essere strettamente funzionali all’esercizio dell’attività in smart working ed essere forniti da operatori accreditati dalla Regione.

«Lo smart working diventa finalmente uno strumento raggiungibile non solo dalle multinazionali tecnologiche - aggiunge il consigliere regionale Andrea Cane con cui si è avviato il dialogo sul tema del lavoro agile un anno e mezzo fa, in pieno lockdown - ma anche per le numerose aziende piemontesi».

E' stata proprio la pandemia e la necessità di contenere l’emergenza sanitaria a condurre le aziende a premere sull'accelleratore per organizzare, ove possibile, il lavoro dei propri addetti da remoto. Con tutte le conseguenze che ne sono derivate.

La misura regionale riconosce, quindi, l’importanza del lavoro agile all’interno dei piani di welfare aziendale, per garantire flessibilità organizzativa alle aziende e possibilità di conciliare i tempi della vita professionale e di quella familiare per i loro addetti.


Cerca nel giornale

PILLOLE FINANZIARIE

Argomento della puntata: Continua crescita dei mercati

Rubrica di consulenza finanziaria a cura del Dott. Endrio Milano, 

Private Banker Fideuram


banner endrio 2021

 

banner endrio 2021


POLITICA&FINANZA: IL SENSO DELLE COSE

A cura del Dott. Endrio Milano, Private Banker Fideuram

  

Nonsolocontroxmille 1

SCIENZA

COLLEZIONISMO

 

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com