facebooktwitter

nonsolocontro2017

8287835 Visualizzazioni

aducanumab

 

Aducanumab  approvato dopo 20 anni di studi

 Ma servirà ancora tempo per testarne l'effettiva efficiacia: rallentare la malattia fin dalle fasi iniziali

Stefano Dinatale

Medico di Famiglia

Stefano Dinatale

Aducanumab: un nome non semplice da ricordare, non solo per chi affetto dal morbo di Alzheimer, quasi come se il principio attivo stesso fosse un test della memoria.

L’agenzia americana del farmaco, la FDA, che corrisponde alla nostra AIFA, ha annunciato l’approvazione di tale farmaco, il primo, nella lotta a questa malattia con l’obiettivo di rallentare il declino cognitivo già nelle fasi iniziali.

Il farmaco, da iniettare una volta al mese endovena, e quindi da somministrare in ambiente ospedaliero, rappresenta un’importantissima accelerazione nel contrasto a questa malattia, ma al tempo stesso non deve portarci a false aspettative. I tempi sono ancora lunghi in quanto i dati sull’efficacia del farmaco sono ancora incompleti e serviranno ulteriori studi per valutarne la reale efficacia. Studi che potrebbero richiedere ancora diversi anni.

Perché allora è stato approvato?

Per velocizzare il processo di commercializzazione di un farmaco utile a prevenire e trattare una patologia che al momento non ha alcun rivale, se non i farmaci sintomatici. Esattamente come per i farmaci antitumorali quindi è un ottimo passo avanti che aprirà la strada a nuove cure.

Nell’attesa possiamo prevenire l’Alzheimer riducendone i fattori di rischio quali l’obesità, il diabete, l’ipertensione, il fumo, la depressione, la sedentarietà e stimolando la nostra mente leggendo un bel libro, facendo cruciverba, vistando un museo e, covid permettendo, socializzando.

Credits: www.nursetimes.org 

piscina borgaro 1

 


Cerca nel giornale

banner farmacia


 


Clicca sull'immagine per fare una donazione tramite paypal o carta di credito

donazione nonsolocontro

Gli esperti

SCIENZA

COLLEZIONISMO

Image Venerdì, 18 Giugno 2021
"Signor Sindaco domani pioverà?"

 

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com