facebooktwitter

nonsolocontro2017

2181421 Visualizzazioni

dariofo

 

I riconoscimenti per le ricerche più strampalate

La prima cerimonia nel 1991

Cos’hanno in comune Dario Fo e Doron Witztum? Barak Obama e Stephan Bolliger? Al Gore e l’Air Force Research Laboratory? L’Onu e Viliumas Malinauskas? Tutti hanno vinto un premio. I primi il Nobel. I secondi l’Ig Nobel. Cioè un premio (il cui nome è la sintesi tra Nobel e ignobile) promosso dalla rivista Annals of improbable research, e co patrocinata dalla Harvard Computer Society, dalla Harvard-Radcliffe Science Fiction Association e dalla Harvard-Radcliffe Society of Physucs Studies, e rivolto alle ricerche più strane, divertenti e assurde del mondo scientifico a livello mondiale.


E quindi, mentre Dario Fo vinceva il Nobel per la Letteratura, nel 1997, con la motivazione “seguendo la tradizione dei giullari medievali dileggia il potere restituendo la dignità agli oppressi”, Witztum, con altri colleghi, vinceva l’Ig Nobel per per la pretesa scoperta statistica per cui esiste un codice segreto nella Bibbia.
Nel 2001 l’Onu vinceva il Nobel per la Pace per “per il lavoro per un mondo meglio organizzato e più pacifico”, e Malinauskas l’Ig Nobel “per aver creato un parco di divertimenti chiamato Stalin World". Nel 2007 Al Gore vinceva lo stesso premio per “gli sforzi per costruire e diffondere una maggiore conoscenza sui cambiamenti climatici causati dall'uomo, e per aver gettato le basi per le misure necessarie per contrastare tali cambiamenti”, e l’Air Force Research Laboratory l’Ig Nobel per “aver finanziato una ricerca e sviluppato un’arma chimica, chiamata “bomba gay”, che porta i soldati nemici a provare attrazione sessuale irresistibile gli uni per gli altri”. Nel 2009 Obama vinceva il Nobel per la Pace per “per i suoi straordinari sforzi per rafforzare la diplomazia internazionale e cooperazione tra i popoli”, e Bolliger, con altri colleghi, l’Ig Nobel per “aver determinato se sia meglio essere colpiti in testa con una bottiglia di birra vuota o con una piena”.

Di seguito, alcuni tra i più significativi vincitori del premio Ig Nobel tratti dal sito del premio stesso:
nel 1992, premio per l’Archeologia all’associazione scout Eclaireurs de France, pulitori di graffiti, per aver danneggiato le pitture rupestri preistoriche di due Bisonti nella grotta di Mayrières supérieure;
premio per la Biologia al dottor Cecil Jacobson, implacabile e generoso donatore di sperma e prolifico patriarca delle banche del seme, per aver sviluppato un metodo manuale e semplice di controllo della qualità;
premio per la Medicina al dottor Kenda dell’istituto di ricerca Sheido di Yokohama per lo studio “Delucidazione sui composti chimici responsabili del cattivo odore dei piedi”, la cui conclusione indica che le persone che pensano che i loro piedi puzzino hanno piedi puzzolenti, e quelle che non lo pensano non li hanno.

Nel 1993, premio per la Matematica a Robert Faid di Greensville, per aver calcolato l'esatta probabilità (710.609.175.188.282.000 a 1) che Mikhail Gorbachev sia l'Anticristo;
premio per la Medicina a Nolan, Stillwell e Sands Jr per l’utilissima ricerca “Come gestire intelligentemente un pene intrappolato nella zip dei pantaloni”;
premio per l’Economia ad un genio assoluto, il cileno Juan Pablo Davila, ex (e si capirà il perché) impiegato dell’azienda statale Codelco, per aver programmato il suo computer per “comprare”, quando voleva “vendere” e poi per aver tentato di recuperare le perdite facendo scambi sempre più svantaggiosi che hanno diminuito il Prodotto Nazionale Lordo del Cile dello 0,5%. (il fenomeno ha ispirato la creazione del verbo davilar, che significa “incasinare le cose grandiosamente”.

Nel 1994 premio per la Matematica alla chiesa battista in Alabama, per aver stimato, contea per contea, quanti cittadini andranno all’Inferno se non si pentono.


Nel 1995 premio per la Letteratura a David Bush e James Starling per il loro studio “Corpi estranei nel retto: casi clinici e ampia revisione della letteratura mondiale”. Le citazioni includevano, tra gli altri, casi di: sette lampadine; un affila-coltelli; due torce; una molla d'acciaio; una tabacchiera; una lattina di olio; undici diversi frutti, vegetali e cibi di vario genere; un seghetto da gioielliere; una coda di maiale congelata; una coppa di latta; un boccale da birra; nonché la collezione di un unico paziente che comprendeva occhiali, la chiave di una valigia, una borsa da tabacco e una rivista.

Nel 1998 premio per la Biologia a Peter Fond del Gettysburg College per aver contribuito alla felicità dei molluschi dando loro del Prozac.

Nel 2001 premio per l’Astrofisica a Jack Van Impe e Roxella Van Impe della Jack Van Impe Ministries, per la scoperta che i buchi neri hanno tutti i requisiti tecnici per essere la sede dell'Inferno.

Nel 2002, premio per la biologia a Norma Bubier, Charles Paxton, Phil Bowers e Charles Deeming per l’imperdibile studio “Comportamenti di corteggiamento degli struzzi verso esseri umani in fattorie britanniche”;
premio per la Matematica a Sreekumar e Nirmalan dell’università agraria Kerala, in India, per l’interessantissimo studio analitico “Stima della superficie totale dell'elefante indiano”;
premio per la Fisica a Jack Harvey, Jhon Culvenor, Warren Payne, Steve Cowle, Micheal Lawrance, David Stuart e Robyn Williams per il vitale lavoro “Analisi delle forze necessarie per trascinare una pecora su diverse superfici” (chi per caso ha in casa una pecora può fare degli esperimenti empirici per saggiare la bontà dello studio).

Nel 2004, premio per la Medicina a Steven Stack della Wyane Stare University di Detroit, per lo studio: “L’effetto della musica country sul suicidio”.

Nel 2005 premio per la Chimica a Edward Cussler e Brian Gettelfinger, dell’Università del Minnessota per aver condotto un esperimento per dare una risposta alla domanda: le persone nuotano più velocemente nell'acqua o nello sciroppo? (per i curiosi: la velocità è la stessa).

Nel 2006 premio per l’Ornitologia a Ivan Schwab e Philip May dell’Università della California, per aver indagato e spiegato perché al picchio non viene mal di testa;
premio per la Fisica a Basile Audoly e Sebastien Neukirch, dell’Università Pierre e Maria Curie, per la loro analisi che spiega come mai gli spaghetti crudi, se piegati, tendono a rompersi in più parti.

Nel 2007 premio per la Fisica a Lakshminarayan Mahadevan dell’Universitàdi Harvard, ed Enrique Cerda Villablanca dell’Università di Santiago del Cile per il loro studio teoretico su come le lenzuola si spiegazzano;
premio per la Linguistica a Juan Manuel Toro, Josep Trobalon e Nuria Sebastian Galles, dell’Università di Barcellona, per aver dimostrato che i ratti non sono in grado di distinguere tra una persona che parla giapponese al contrario e una persona che parla olandese al contrario.

Nel 2008 premio per la Biologia a Maria Christine Cadiergues, Christel Joubert e Michel Franc, della scuola nazionale veterinaria di Francia, per aver scoperto che le pulci dei cani saltano più in alto delle pulci dei gatti;

Nel 2009 premio per la Letteratura a la Garda Síochána, corpo di polizia irlandese, per aver fatto oltre 50 multe a un singolo individuo polacco di nome Prawo Jazdy. Si pensava che il signor Jazdy fosse la persona che avesse commesso più infrazioni in Irlanda, finché un’indagine non ha rivelato che Prawo Jazdy, in polacco, significa Patente di Guida;
premio per la Fisica Katherine Whitcome dell’Università di Cincinnati, Daniel Lieberman dell’Università di Harvard e Liza Shapiro dell’Università del Texas per aver determinato analiticamente il motivo per cui le donne incinte non si ribaltano.

Nel 2010 premio per la Pace a Richard Stephens, John Atkins e Andrew Kingston dell’Università di Keele, per aver confermato la credenza, già molto diffusa, che imprecare allevia il dolore;
premio per la Fisica a Lianne Parkin, Sheila Williams e Patricia Priest dell’Università di Ontago, per aver dimostrato che, su un terreno ghiacciato, le persone scivolano meno spesso se indossano le calze sopra le scarpe (tra qualche mese si potranno fare delle prove in zona...).

Nel 2011 premio per la Biologia a Daryll Gwynne e David Rentz, dell'Australia, per aver scoperto che alcuni tipi di scarafaggi tentano di accoppiarsi con alcuni tipi di bottiglie di birra australiana.

Nel 2012 premio per la piscologia Anita Eerland, Rolf Zwaan e Tulio Guadalupe, dei Paesi Bassi, per il loro studio “Piegarsi a sinistra fa sembrare la Torre Eiffel più piccola”.

Nel 2013 premio per l’archeologia a Brian Crandall e Peter Stahl, dagli Stati Uniti, per aver bollito un toporagno morto e averlo ingoiato senza masticare e per aver attentamente analizzato le loro feci dei giorni seguenti per determinare quali ossa si sarebbero dissolte all'interno dell’apparato digerente umano e quali no.
Nel 2014, premio per la Biologia ad un gruppo di studiosi della Repubblica Ceca per aver documentato che i cani, quando fanno i loro bisogni, preferiscono allineare l’asse del proprio corpo con il campo magnetico terrestre in direzione nord-sud;
premio per la Fisica ai giapponesi Kiyoshi Mabuchi, Kensei Tanaka, Daichi Uchijima e Rina Sakai per aver misurato l’attrito tra una scarpa e una buccia di banana, e tra una buccia di banana e il pavimento, nel momento in cui una persona calpesta una buccia di banana.

Nel 2016 premio per la Medicina a Christoph Helmchen e colleghi, per aver scoperto che, se hai prurito sul lato sinistro del corpo, lo puoi alleviare guardandoti allo specchio e grattandoti il lato destro del corpo e viceversa (i lettori possono provare...).


Cerca nel giornale

SPORT

Gli esperti

Image Martedì, 06 Agosto 2019
Il guinzaglio, questo sconosciuto

SCIENZA

COLLEZIONISMO

Ultime news

Venerdì, 03 Maggio 2019
Lo yeti esiste. Forse
Mercoledì, 20 Febbraio 2019
Sono dello scorpione, o forse no?
Martedì, 29 Gennaio 2019
Quando la musica fa venire i brividi
Lunedì, 25 Febbraio 2019
L'aereo cargo più grande del mondo

Video del giorno

A CURA DI:

  • parole musica aParole & Musica onlus

  • Periodico fondato da Parole e Musica nel 1995
    Registrazione:
    n. 4839 del 18/01/1995 rilasciata dal Tribunale di Torino.
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: 339 7348994 o 393 5542895

  •  Il tuo 5 per mille a Parole & Musica onlus
  • biglietto 5 per mille2
  • Per destinare il 5 per mille a Parole & Musica onlus è sufficiente indicare il codice fiscale 92017360014 e apporre la firma nell'apposito riquadro del 730, CUD o modello unico.