facebooktwitter

nonsolocontro2017

4969689 Visualizzazioni

segni zodiacali

 

Un viaggio, scientifico, nel mondo dell'astrologia

Alla scoperta delle ottantotto costellazioni

Ebbene sì.

Credo che tutti noi, chi più o chi meno, conosciamo i segni zodiacali, in particolare il proprio: ci ragioniamo su, scoprendoci delle qualità e dei difetti, specifici di ogni segno zodiacale: è un giochino abbastanza comune.


Chiediamoci, e indaghiamo, se è proprio così. È una domanda che può sembrare banale, ma se andiamo fino in fondo, noteremmo che forse c’è qualcosa che non quadra. Ma procediamo con ordine.


L’Unione Astronomica Internazionale ha suddiviso la volta celeste (tutta, da nord a sud) in costellazioni: sono 88, di grandezze diverse, e servono per indicare in quale settore una stella, una galassia o ogni altro corpo celeste si trovi, e solo in quello. Molte di queste costellazioni sono antichissime, e derivano dalle osservazioni astronomiche dei Babilonesi, dei Sumeri e poi degli antichi Egizi, riprese poi dai Greci, che vedevano in alcuni raggruppamenti di stelle figure di oggetti, o di animali, ma anche di figure divine o mitiche. Ogni popolazione ha visto immagini differenti: per esempio, quella che per noi è l’Orsa Maggiore, per i Romani era il Grande Carro, per i Celti era l’Aratro, per gli Indiani nordamericani il Mestolo, per i Cinesi il Trono. Queste osservazioni erano normalmente effettuate anche in altre parti del mondo, come in Cina, o in Sudamerica, in Australia, associando le stelle in maniera diversa dalla nostra tradizione, quella tramandataci dai Greci: Tolomeo, nel terzo secolo d.C. ne fece un elenco, che è servito di base per la definizione delle 88 costellazioni moderne. Tra queste, le costellazioni zodiacali sono quelle che si trovano lungo il percorso apparente del sole sulla sfera celeste, e che vengono “attraversate” dalla nostra stella.


Tutti noi sappiamo che la terra ruota su se stessa, creando il giorno e la notte, e attorno al sole, creando l’anno con le sue stagioni. Ma esiste un altro movimento, chiamato precessione degli equinozi, di cui non teniamo mai conto. Avete in mente una trottola? Quando si sta fermando, l’asse di rotazione comincia a oscillare, a inclinarsi e a girare, allargandosi sempre più fino a quando la trottola non cade e si ferma. Questo succede anche per l’asse della terra (tranquilli, per ora la terra non si sta fermando!), che compie una rotazione completa in circa 25.800 anni. Ed è importante, questo movimento, perché da quando sono state fissate le costellazioni zodiacali sono passati più di 2000 anni, e l’asse si è spostato di circa un dodicesimo di giro.

Questo significa che apparentemente si sono spostate anche le costellazioni zodiacali, che non sono più al loro posto, ma sono addirittura scalate! Inoltre, fatto ancor più strano, ci sono 13, non 12 costellazioni zodiacali, e ciò era noto fin dall’antichità: c’è in più, l’Ofiuco, o Serpentario. Tolomeo e gli antichi non ne tennero conto, perché dodici può essere diviso per due, per tre, per quattro e per sei, per creare quindi quelle associazioni, come ad esempio costellazioni di acqua, di aria, di terra e di fuoco di cui ci parlano gli astrologi. Con tredici non è possibile: ma non solo, le durate dei vari segni sono molto differenti tra di loro. Ecco, nella tabella, le durate dei vari segni (tra parentesi le date ufficiali), e il loro vero inizio e fine:

 

tabella

 

Questo significa che se siete nati il 10 giugno, non siete dei Gemelli, ma del Toro, se siete nati il 12 dicembre, non siete del Sagittario, ma dell’Ofiuco! E allora, gli oroscopi, sono tutti sballati? Chiedetelo agli astrologi. A noi, che studiamo l’astronomia, oltre ad avere le date sbagliate, non dicono assolutamente nulla. Noi crediamo che siamo noi stessi gli artefici del nostro destino, ne siamo noi i responsabili, sono le nostre decisioni che determinano i nostri comportamenti, non sono gli astri.

Ce lo dice la Scienza, quella con la S maiuscola.


 

 

 
 

Cerca nel giornale

SPORT

Gli esperti

SCIENZA

COLLEZIONISMO

Ultime news

Martedì, 10 Settembre 2019
Otto consigli per perdere peso
Mercoledì, 01 Gennaio 2020
Come combattere gli attacchi di fame
Domenica, 28 Giugno 2020
Cartine stradali, quanta nostalgia
Venerdì, 03 Maggio 2019
Lo yeti esiste. Forse

 

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com