facebooktwitter

nonsolocontro2017

2510609 Visualizzazioni

michele sole 1

  L'approdo a Puerto Plata

Un'isola dove regna il verde

Michele Sole, ex assessore di Caselle, notissimo a Mappano, da 4 anni vive a Puerto Plata in Repubblica Dominicana.

Santo Domingo non ce l’avevo in programma. Sono arrivato ad un’età nella quale avevo maturato la pensione. La situazione economico e lavorativa dell’Italia è sempre un po’ complicata. Se hai già una certa età, sei fuori dal mercato del lavoro e non hai delle specializzazioni che ti possano rendere richiedibile. Per cui mi sono guardato un po’ intorno: investire di nuovo tanti soldi per aprire qualche piccola attività o cercare di sopravvivere in attesa della meritata pensione non ne avevo voglia.
 
Con un amico abbiamo deciso di cambiare completamente aria e grazie ad un conoscente di questo amico, che viveva già a Puerto Plata in Repubblica Dominicana, abbiamo deciso di fare il grande salto, mollare tutto e venire qua per fare qualcosa. Il classico sogno di tutti, insomma, mollare tutto e andare ai Caraibi.

Puerto Plata è la terza città dell’isola. E’ un bellissimo paesone con 150mila abitanti, sul mare, sulla costa nord a 150 chilometri dal confine con Haiti. Ha la particolarità di essere l’unica città della Repubblica Dominicana con il mare e le montagne alle spalle. Ricorda geograficamente un po’ la Liguria. Questo le permette di avere un clima eccezionale: ventilato perché c’è il mare, mai troppo caldo perché comunque le montagne aiutano a tenere la temperatura accettabile, e tantissimo verde. Ecco, una cosa che mi ha colpito: la quantità di verde. La terra tropicale è rigogliosa, butti per terra un semino e cresce una foresta.

La Repubblica Dominicana è conosciuta da tutti come Santo Domingo, che in realtà ne è la capitale. Si trova sulla seconda isola dei Caraibi dopo Cuba, che si chiama Hispaniola. Metà circa di questa isola, il 60%, è Repubblica Dominicana, il restante 40% è Haiti. Due impostazioni completamente diverse: Haiti radici francesi e la Repubblica Dominicana spagnole. Qua è un’allegoria di palme, tanto verde, la collina che scende verso il mare, la foresta tropicale. E’ un paesaggio straordinario.

Il mare è l’oceano Atlantico, che scende dagli Stati Uniti. Di fronte a noi ci sono le isole Cayman, la costa è abbastanza frastagliata e gode del fatto di avere una barriera corallina non molto distante e questo permette che a riva non ci siano mai grandi onde. Il mare si rompe sempre a 300/400 metri dalla spiaggia, per cui arrivano sì delle onde abbastanza grandi, ma non oceaniche che si possono incontrare un po’ più in giù verso Cabarete e Nagua.
 
puerto plata

Cerca nel giornale

pubblicita

SPORT

Gli esperti

SCIENZA

Image Giovedì, 10 Ottobre 2019
L'impianto cocleare diventa prezioso

COLLEZIONISMO

Più letti

Martedì, 23 Aprile 2019
Tra turismo ed estradizioni
Venerdì, 29 Marzo 2019
Le primarie del Pd. In Germania...
Domenica, 17 Febbraio 2019
Una cartolina...da Berlino

Ultime news

Venerdì, 29 Marzo 2019
Le primarie del Pd. In Germania...
Martedì, 23 Aprile 2019
Tra turismo ed estradizioni
Domenica, 17 Febbraio 2019
Una cartolina...da Berlino

Video del giorno

A CURA DI:

  • parole musica aParole & Musica onlus

  • Periodico fondato da Parole e Musica nel 1995
    Registrazione:
    n. 4839 del 18/01/1995 rilasciata dal Tribunale di Torino.
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: 339 7348994 o 393 5542895

  •  Il tuo 5 per mille a Parole & Musica onlus
  • biglietto 5 per mille2
  • Per destinare il 5 per mille a Parole & Musica onlus è sufficiente indicare il codice fiscale 92017360014 e apporre la firma nell'apposito riquadro del 730, CUD o modello unico.