facebooktwitter

nonsolocontro2017

5760745 Visualizzazioni

francesca

  Pagheranno il 21% in meno sul costo del biglietto

La decisione per celebrare l'Equal Pay Day

La Berliner Verkehrsbetriebe, nota anche con la sigla BVG, è la società che gestisce i trasporti pubblici a Berlino. L’azienda ha deciso, per il giorno 18 marzo, di operare uno sconto del 21% sul prezzo del biglietto giornaliero per tutte le donne. Il biglietto, che normalmente costa 7 euro, quel giorno ne costerà invece solo 5,50: la decisione è stata comunicata martedì scorso.


Perché, vi chiederete? La risposta è semplice: il 18 marzo cade the Equal Pay Day in Germania, ossia la giornata contro la disparità salariale, cioè quel buffo fenomeno trasversale a tutte le nazioni e correnti politiche che vede le lavoratrici donne guadagnare in percentuale meno dei colleghi uomini, pur con le stesse mansioni e qualifiche. Bene, per quanto in Italia siamo più fortunati – secondo le statistiche, infatti, la disparità è “solo” del 5% - in Germania il gap è imbarazzate e si aggira attorno al 21%, “battuto” solo in Repubblica Ceca ed Estonia; da qui ecco lo sconto operato sul biglietto giornaliero.


Dal comunicato sul sito dell’azienda di trasporti Berlinese, possiamo leggere che il 21% in un anno equivalgono a 77 giorni, quindi una donna dovrebbe lavorare 442 giorni per raggiungere lo stipedio che un collega uomo guadagna in 365 giorni. Se si inizia a contare 77 giorni dal 1 gennaio, ecco che si arriva al 18 marzo: l’Equal Pay Day.


Nella giornata di lunedì prossimo, infatti, si potrà notare la voce Frauenticket (letteralmente: biglietto per le donne) sui display delle macchinette per i biglietti e in ogni ufficio BVG, e sarà valido fino alle 3 del mattino seguente. Ovviamente, come dice il nome, il biglietto potrà essere accettato solo se acquistato dalle donne, mentre se un uomo dovesse esserne trovato in possesso – e senza avere un altro titolo di viaggio valido con sè - verrà multato, come in qualsiasi altro caso di infrazione delle regole. Questo non è in alcun modo per discriminare gli uomini, ma per sensibilizzare tutti quanti sull’argomento. La BVG infatti si dice dispiaciuta per ogni uomo che si sentirà discriminato, ma aggiunge: “D’altro canto, quanti di loro chiedono scusa alle donne, le quali guadagnano in media il 21% in meno?”


Da anni l’azienda dei trasporti berlinese è in prima linea per tutelare le posizioni lavorative di tutte le donne impiegate nella loro azienda. Dal 2003 ha infatti un piano di benefit come la protezione prolungata della maternità, l’aumento delle donne assunte nella loro società fino al 27% entro il 2022, ovviamente la parità di retribuzione per entrambi i sessi per ogni professione – dalla più umile fino ai quadri – e una promozione delle donne nelle occupazioni tecniche e dirigenziali.


Jannes Schwentu, il portavoce della BVG, dichiara: “Vogliamo attirare l’attenzione sul grave problema della disparità di trattamento salariale anche se, naturalmente, non possiamo discriminare nessuno nel lungo periodo. Per questo l’offerta del Frauenticket si limita a un solo giorno”. Aggiunge inoltre che lo sconto potrà essere utilizzato anche dalle donne transgender.
Tutto questo è altresì molto importante per colmare una fra le ingiustizie sociali più palesi, nell’anno in cui la Germania celebra il Centenario del suffragio universale.

 


Cerca nel giornale

 Clicca sull'immagine per fare una donazione tramite paypal o carta di credito

donazione nonsolocontro

 

SPORT

Gli esperti

Image Martedì, 22 Settembre 2020
Displasia del gomito nel cane

SCIENZA

Image Martedì, 15 Settembre 2020
Mario, e Luigi, compiono 35 anni

COLLEZIONISMO

 

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com