facebooktwitter

nonsolocontro2017

1931435 Visualizzazioni

strage Capaci

 

 Il ricordo della città a Falcone e gli agenti della scorta

Il 23 maggio è prevista una cerimonia al monumento del Prato della Fiera

Il 23 maggio 1992, sull'autostrada da punta Raisi a Palermo, all'altezza dello svincolo "Isola delle Femmine", moriva per mano di Cosa Nostra, Giovanni Falcone, il giudice simbolo della lotta alla mafia, con la moglie Francesca Morvillo, e i tre agenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro. 

A distanza di 27 anni da quel tragico evento in Italia si continua a combattere contro questo cancro , che come un'inguaribile malattia sembra non avere soluzione definitiva. Molto è cambiato: soprattutto la sensibilità dell'opinione pubblica e delle amministrazioni locali che non vogliono più ricordare solo il 23 maggio, ma che hanno costruito  percorsi di legalità che comprendono eventi e iniziative per tutto l'arco dell'anno. Perchè ricordare è un dovere di tutti i giorni, come pure lottare per la legalità.

Caselle lo sta facendo con convinzione e caparbia già da tempo e la serata in programma giovedì 23 maggio, alle 20,30 al Prato della Fiera, si inserisce proprio in questo importante e fondamentale percorso di consapevolezza ed impegno.

Lo stesso percorso che da tempo sta portando avanti l'Istituto Comprensivo con i ragazzi, non solo per dargli la possibilità di conoscere quegli eventi, ma anche perchè possano costruirsi una coscienza critica.

Il ritrovo è davanti a quel monumento, inaugurato nel 1993 e donato dalla Festa dell'Unità: una semplice costruzione in mattoni e una lapide a perenne memoria di chi per la legalità aveva donato la vita. Perchè potessimo vivere in un Paese migliore.

legalità5

A ricordare, giovedì, ci sarà Francesco Mongiovì, sovrintendente capo della Polizia di Stato, già membro della scorta di Falcone e della sezione Catturandi di Palermo (uno degli agenti che mise le manette a quel Giovanni Brusca, il boia di Capaci). Un gradito ritorno per la città che aveva già avuto modo di incontrarlo e conoscerlo a febbraio, quando con le sue parole aveva commosso e incitato all'impegno quotidiano per la legalità. 

Ci sarà anche la vice presidente del Senato, Anna Rossomando e il procuratore aggiunto del Tribunale di Torino Patrizia Caputo.

Seguiranno canti popolari di Calabria e Sicilia  a cura del duo Synantisi.

mafia 8

 


Cerca nel giornale

silchy nuovo

banner frassa lugliook

 BANNER cbc generale

banner nonsolocontro

SPORT

Image Mercoledì, 17 Luglio 2019
Iron Bike edizione 2019

Gli esperti

Image Giovedì, 18 Luglio 2019
Pericoli cui i cani sono esposti

SCIENZA

COLLEZIONISMO

Video del giorno

A CURA DI:

  • parole musica aParole & Musica onlus

  • Periodico fondato da Parole e Musica nel 1995
    Registrazione:
    n. 4839 del 18/01/1995 rilasciata dal Tribunale di Torino.
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: 339 7348994 o 393 5542895

  •  Il tuo 5 per mille a Parole & Musica onlus
  • biglietto 5 per mille2
  • Per destinare il 5 per mille a Parole & Musica onlus è sufficiente indicare il codice fiscale 92017360014 e apporre la firma nell'apposito riquadro del 730, CUD o modello unico.