facebooktwitter

nonsolocontro2017

7667093 Visualizzazioni

unitre casell cop FILEminimizer

 

Lectio magistralis di Gianni Oliva 

Giorgio Aghemo "Ci prepariamo a festeggiare i 25 anni di attività"

Davide Aimonetto

Con una lectio magistralis, tenuta dallo storico Gianni Oliva e dedicata alla strage di piazza Fontana del 1969, cinquant’anni dopo, si sono ufficialmente aperti i corsi ed i laboratori dell’Unitre di Caselle, sodalizio culturale che si accinge a festeggiare il 25° anno di fondazione.

Introdotto dal presidente dell’Unitre, Giorgio Aghemo, ed accolto dal sindaco Luca Baracco, lo storico Oliva, di fronte ad un pubblico attento e partecipe, che ha gremito sala Fratelli Cervi, ha magistralmente ricostruito gli eventi precedenti alla strage di Piazza Fontana, la cornice storica e politica in cui è maturato questo terribile gesto, i vari depistaggi negli anni successivi, la ricerca ancora oggi, dopo 50 anni, di una verità storica accertata, visto che quella giudiziaria mostra ancora palesi lacune e numerose contraddizioni.

Una lezione di ampio respiro, che solo uno storico di vaglia come Gianni Oliva, avrebbe saputo offrire, partendo da vicende meno note, o presunte tali, per offrire poi un quadro complessivo dell’intera vicenda. Molti degli elementi trattati, sono affrontati in maniera molto più dettagliata, proprio nel suo ultimo libro, di recente uscita nelle librerie: “Anni di piombo e di tritolo”.

Terminata la lectio magistralis, i numerosi iscritti all’Unitre di Caselle, hanno ricevuto dalle mani della segreteria l’opuscolo, rigorosamente di colore verde, con gli appuntamenti culturali, le conferenze ed i laboratori.

I primi appuntamenti prederanno il via mercoledì 23 ottobre, dove Clara e Gigi Padovani parleranno di “Italia buon Paese: gusti, cibi e bevande in 150 anni di storia.

Mercoledì 30 ottobre,  a cura di Barbara Rota e Paolo Anzile “Due storie dell’ottocento: Josephine de Beauharnais, l’amata moglie di Napoleone. La Veterinaria a Venaria: 250 di fondazione”.

Mercoledì 6 novembre, si parlerà di “Leonardo:genio universale”, lezione a cura di Davide Aimonetto. Il 13 novembre, Paolo Odetti, consigliere nazionale della Coldiretti tratterà il delicato tema “dell’etichettatura nell’agroalimentare: differenze tra Italia e resto del mondo”. Il 20 novembre, oggi lo “Chef viene da noi”, con Giovanni Grasso de la Credenza di San Maurizio. Il 27 novembre sarà la volta di “successioni,donazioni,passaggi generazionali…segregazione patrimoniale” a cura di Gabriele Naddeo. Il 4 dicembre, Maura Ferrando parlerà del cibo nella letteratura. L’11 dicembre sarà la volta del maestro Flavio Bar che tratterà delle fortune del flauto magico di Mozart. Per il 12 dicembre è prevista la tradizionale cena di Natale, aperta agli iscritti, ai docenti ed ai loro famigliari. Per il 18, gli auguri natalizi.

Per il nuovo anno, è previsto un incontro l’8 gennaio, con Saverio Anastasio che parlerà del Marocco e delle sue mille sfumature. 15 gennaio, la senologia oggi e le sue mille sfumature, a cura di Silvia Bagnera. 22 gennaio i “Tumori ginecologici: prevenzione e cura” lezione tenuta da Mario Gallo, primario di ginecologia presso l’ospedale di Ciriè. Il 29 gennaio, il Gruppo Archeologico Torinese parlerà della storia di Torino romana. L’8 febbraio saranno di scena due storie del novecento: “Claretta Petacci, l’ultima storia d’amore del Duce. Il dramma dell’8 settembre alla Venaria Reale” a cura di Barbara Rota e di Paolo Anzile. Il 12 febbraio sarà la volta di Claudia Amendolicchio, apicultrice, che parlerà delle virtù del miele. Il 19 febbraio al Cem di Via Bona, festa dei compleanni con Aio. Il 26 febbraio,  Alessandro Forno, parlerà del rapporto del cibo con il cinema e la letteratura, con la lezione intitolata “Indovina chi viene a cena?”.

Il 4 marzo, in occasione della imminente Festa delle Donne, Clara e Gigi Padovani, critici gastronomici, parleranno  “del come e perché il cioccolato può cambiarci la vita”. L’11 marzo, Claudia Tresso, parlerà dei personaggi da fiaba da Mille e una Notte. Il 18 marzo sarà la volta di Andrea Fontana che tratterà della storia e delle fortune gastronomiche del salame d turgia. Il 25 marzo, Mauro Erbolaro, spiegherà l’utilizzo delle erbe buone in cucina (con eventuale uscita in campo per riconoscerle). Mentre il 1 aprile, l’antropologo Massimo Centini, parlerà della storia dei mangiatori di uomini, dalla preistoria ai serial killer.

Sabato 4 aprile, tradizionale gita di primavera. L’8 aprile, Giuliana Aghemo, racconterà l’esperienza di “Un giorno nei panni dell’avvocato”. Il 15 aprile “storia di piccole carte chiamate menù”, a cura di Samanta Cornaviera. Il 22 aprile, “Pa e nos mangè da spos”, una passeggiata tra poesie e racconti piemontesi a cura di Michele Ponte. Il 29 aprile, “I nomi delle vie raccontano la storia di Caselle” a cura  di  Giancarlo Colombatto. 13 maggio festa dei laboratori. 16 maggio,  alle 15.30, Cem di Via Bona, cerimonia di chiusura dell’anno accademico, celebrazione 25  anniversario Unitre di Caselle. Le conferenze, a cadenza settimanale, si svolgono presso la sala fratelli Cervi, in via Mazzini.

">http://web-dorado.com}

 


Cerca nel giornale

PER SAPERNE DI PIU' SUI SERVIZI CLICCA SUL BANNER

lifeMind cartolina mappano


VEDI E CLICCA SUL BANNER

Mappano traslochi

 


VEDI E CLICCA SUL BANNER

Senza titolo1 1


VEDI E CLICCA SUL BANNER

Doc phone pubjpg


 

Rinolfi 2020

 


Clicca sull'immagine per fare una donazione tramite paypal o carta di credito

donazione nonsolocontro

      

 

 

 

 

Gli esperti

SCIENZA

COLLEZIONISMO

 

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com