facebooktwitter

nonsolocontro2017

7708681 Visualizzazioni

chiosco1

 

 A chiederlo i gruppi di opposizione

Dopo la chiusura per cinque giorni per violazione delle norme anti Covid, tanti quesiti su quella concessione comunale

na.ber.

Non poteva finire in una bolla di sapone la vicenda della chiusura  per 5 giorni del Chiosco del Prato della Fiera. L'esercizio chiuso venerdì notte  dai carabinieri per violazione delle norme anti Covid. 

Non poteva succedere anche perchè non stiamo parlando di un bar come tutti gli altri, ma di una concessione comunale, assegnata con tanto di bando. E, se a non rispettare le norme ci si mette un bene comunale, perchè mai dovrebbero farlo tutti gli altri? Gli "altri" che si stanno dibattendo tra mille difficoltà e non solo economiche, ma anche logistiche in questa Fase 2 dopo la devastante emergenza sanitaria.

E, non poteva neppure non accadere che le Opposizioni non scendessero in campo con un'interrogazione.

«Visto che detto Chiosco è una concessione comunale, quindi di pertinenza del Comune di Caselle - spiegano Mauro Esposito, Andrea Fontana, Alessandro Favero, Andrea dolfi e Roberto Giampietro -  vogliamo capire se sia stata completamente rispettata la convenzione stipulata nel 2011? Se vi sono state variazioni delle condizioni allora sottoscritte e chi ha vinto quel bando».

Ma soprattutto i consiglieri in questione che delle voci circolanti  e delle leggende metropolitane di presunte grigliate di pesce servite dal locale, non si fidano chiedono ancora se il titolare, o meglio in questo caso la titolare, della concessione sia rimasto il medesimo oppure vi siano state variazioni e ancora se siano ammesse eventuali variazioni sui titolari della convenzione prima della scadenza.

E sempre per non dar titolo alle malelingue:

«quale sia la tipologia relativa alla licenza di somministrazione cibi e bevande di cui il Chiosco in premessa si avvale e se ancora se siano stati effettuati controlli da parte del Comune sull’effettivo rispetto della convenzione stessa e  se la Polizia Locale abbia effettuato verifiche sia riguardo la somministrazione al pubblico sia per quanto riguarda il rispetto delle norme anti Covid. E, per concludere se siano stati presi provvedimenti per prevenire o evitare eventuali conflitti di interesse che potrebbero riguardare questa specifica convenzione».

 


Cerca nel giornale

PER SAPERNE DI PIU' SUI SERVIZI CLICCA SUL BANNER

lifeMind cartolina mappano


VEDI E CLICCA SUL BANNER

Mappano traslochi

 


VEDI E CLICCA SUL BANNER

Senza titolo1 1


VEDI E CLICCA SUL BANNER

Doc phone pubjpg


 

Rinolfi 2020

 


Clicca sull'immagine per fare una donazione tramite paypal o carta di credito

donazione nonsolocontro

      

 

 

 

 

SCIENZA

COLLEZIONISMO

Illustri Sconosciuti

Più letti

 

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com