facebooktwitter

nonsolocontro2017

6989125 Visualizzazioni

biblioteca intitolazione2

Festeggiati sabato scorso i 40 anni della Biblioteca

 Intitolata alla giornalista e scrittrice Jella Lepman, una donna che ha saputo guidare il mondo "nel verso giusto"

na.ber.

Non esiste luogo migliore della biblioteca per progettare le vite che vorremmo vivere. Per vivere questa vita e viverne tante altre.

La biblioteca è silenzio, studio, raccoglimento, ma è anche un amore, un'amicizia o una solitudine negata. E' la vita che ci mancava.

La lettura è un fuoco che nasce dentro di noi, ma anche una dimensione sociale spesso sottovalutata. Una città che vuole far crescere rigoglioso questo amore per la parola deve innanzitutto avere un luogo d'incontro. Un luogo in cui i lettori possano scambiarsi idee, partecipare ad eventi ed essere, soprattutto, attori in prima persona della loro passione, farla vivere e riuscire a trasmetterla. Quando questo accade si può dire che la città diviene una vera e propria "Città dei Libri" e si può pensare con fiducia che l'amore per i libri ci accompagnerà anche nelle prossime generazioni. 

Ecco Caselle è una #cittàdeilibri.

 

Uno di quei luoghi dove grazie ad una bibliotecaria - Tiziana Ferretino - piena di idee e passione,  i libri non vivono solo sugli scaffali, ma anche nei tanti eventi ed iniziative che vengono organizzati. Lei è proprio l'anima e il cuore pulsante di questo fantastico e magico luogo dove creatività e immaginazione portano verso la pace e l'armonia.

biblioteca presentazione

Sabato scorso la biblioteca (ospitata a Palazzo Mosca) ha celebrato i suoi primi 40 anni. E, anche nell'era di internet, degli e-book e dei social network che appiattiscono la Cultura, quella con la C - continua ad avere un ruolo centrale nelle Politiche Educative della Città, grazie ai tanti laboratori, letture animate che la biblioteca organizza per la scuola. 

E, quale modo migliore poteva esserci per festeggiare questo speciale compleanno,  se non dare un nome anche alla biblioteca. La scelta non casuale è caduta su Jella Lepman, giornalista e scrittrice, forse ai più sconosciuta, il cui nome è sinonimo di “costruzione di ponti di libri”, di premi Nobel alla letteratura e alla illustrazione per l’infanzia, ma è soprattutto sinonimo di lungimiranza e determinazione, di ironia, grande cultura e capacità. Una donna che ha saputo mettere insieme generali e ministri, scrittori e bambini per fare in modo che il mondo, dopo la Seconda Guerra Mondiale e la barbarie nazista, tornasse “nel verso giusto”.

gianni rigodanza caselle

Quarant'anni sono un bel traguardo. Un traguardo che rimarrà per sempre nella memoria dei casellesi, grazie a quelle indispensabili briciole di storia che solo un autore infaticabile e innamorato della propria città come Gianni Rigodanza poteva regalarci. "Un grande mare dell'immaginazione" come lui stsso l'ha definito che rimarrà a futura memoria grazie alla sua pubblicazione "La biblioteca Civica di Caselle Torinese".

La chicca per il futuro è la biblioteca "fuori di sè" con tanto di divanetti e la possibilità di leggere anche sotto i Portici di Palazzo Mosca. Perchè questo deve diventare la biblioteca del futuro: un luogo dalle infinite possibilità, un luogo notoriamente di aggregazione, l'incrocio per eccellenza di tutte le forme di sapere, in cui il contenuto Cultura possa diventare una realtà concreta.

">


Cerca nel giornale

 

 

 

Rinolfi 2020

 


Clicca sull'immagine per fare una donazione tramite paypal o carta di credito

donazione nonsolocontro

      

 

 

 

 

SCIENZA

COLLEZIONISMO

 

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com