facebooktwitter

nonsolocontro2017

8731598 Visualizzazioni

videosorveglianza 1

 

Già sanzionato un casellese per abbandono di rifiuti

 Approvato in Consiglio comunale il regolamento per la privacy  dei 90 dispositivi già in funzione

Sostieni il giornale con una piccola donazione

Cristina Battistella

Il tema della sicurezza è sempre più all’ordine del giorno. Vivere e sentirsi sicuri nella propria città è un diritto di tutti i cittadini, allo stesso tempo, però garantire la sicurezza è un compito primario del Comune.

Si è parlato di sicurezza proprio nell’ultimo Consiglio comunale, lo scorso 10 giugno, dove si è approvato il necessario regolamento per il funzionamento della videosorveglianza del territorio come previsto dalla legge 196, dal Regolamento europeo per la protezione dei dati personali e dal Garante della Privacye della sottoscrizione di un Patto per la Sicurezza con la Prefettura e della stretta collaborazione con le forza dell’Ordine – le uniche autorizzate a visionare le riprese conservate per 72 ore poi cancellate, salvo in casi particolari di indagini e richieste degli inquirenti.

L’Assessore ai lavori pubblici Giovanni Isabella in risposta al quesito posto dal  consigliere di minoranza del Movimento 5 stelle,  Roberto Giampietro - che ha chiesto conto dello stato dell'arte del progetto di videosorveglianza -  ha spiegato che è ormai giunto alle battute finali e che anzi come hanno pure ribadito il sindaco Luca Baracco e il consigliere Stefano Sergnese sono perfettamente operative dal momento che nei giorni scorsi hanno ripreso un abbandono di rifiuti davanti all'ecocentro - ben 20 sacchi di giocattoli depositati all'esterno, con tanto di identificazione del responsabile, sanzionato due volte con 600 euro di multa e l'obbligo a ripulire tutto - e tre ragazzi minorenni per atti vandalici al Palatenda.

giovanni isabella

«Le telecamerespiega Isabella – già operative sul territorio sono circa una novantina di cui oltre la metà già collegate con le Forze dell’Ordine. Nei giorni scorsi, sono  anche già stati individuati e sanzionati dei cittadini indisciplinati. Questo significa che tutto funziona a dovere. Le telecamere sono state posizionate proprio per evitare l’abbandono dei rifiuti e gli atti vandalici contro il Patrimonio Pubblico. Il progetto è in dirittura d’arrivo, mancano ancora alcune aree, come Via Ciriè, Via Colombo, Via Marco Polo, alcune scuole, l’area del Cimitero e le prime quattro porte di accesso alla città. Tutto questo verrà completato entro l’autunno».

L’interno progetto ha un costo complessivo di circa 350mila euro.

 


Cerca nel giornale

Nonsolocontroxmille 1


 PER SAPERNE DI PIU' SUI SERVIZI CLICCA SUL BANNER

Life Mind NEW luglio2021


VEDI E CLICCA SUL BANNER

Mappano traslochi

 


VEDI E CLICCA SUL BANNER

Doc phone pubjpg


 

Rinolfi 2020

 


Clicca sull'immagine per fare una donazione tramite paypal o carta di credito

donazione nonsolocontro

      

 

 

 

 

Gli esperti

SCIENZA

COLLEZIONISMO

 

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com