facebooktwitter

nonsolocontro2017

10257534 Visualizzazioni

 

commemorazione Nassiriya


 Sabato la commemorazione a 18 anni dall'attentato

«Un ringraziamento a tutti gli uomini e le donne che ogni giorno, in qualunque parte del mondo si trovino, servono lo Stato con dedizione e professionalità»

na.ber.

Ieri, sabato 13 novembre,  Caselle ha ricordato le vittime della strage di Nassiriya del 2003 davanti al monumento a loro dedicato in via Savonarola. Presenti alla breve cerimonia il sindaco, Luca Baracco, gli assessori Erica Santoro, Angela Grimaldi e Giovanni Isabella, il consigliere del Movimento 5 Stelle, Roberto Giampietro, il capitano dei carabinieri della Compagnia di Venaria, Silvio Cau, il comandante dell'Arma della stazione cittadina, Fabio Fornaiolo, della Polizia Locale, Alessandro Teppa, il vicesindaco di Borgaro, Fabrizio Chiancone e numerose associazioni d'arma e non del territorio.

La strage di Nassiriya è stata una delle pagine più tristi della nostra storia recente italiana. Il 12 novembre del 2003 - 18 anni fa -  a Nassiriya, città a sud dell’Iraq, un camion-bomba esplose dentro il recinto della "Maestrale", una delle basi del contingente italiano in missione di pace, cui era demandato il controllo su una delle regioni irachene. Un camion forzò il posto di blocco all’entrata della base, proseguì la sua corsa sino alla palazzina che ospitava il dipartimento logistico italiano, provocando una sparatoria. Dietro al camion fece irruzione anche un’autobomba, finendo la sua corsa con una violenta e devastante esplosione che portò a fine giornata ad un bilancio tragico: 28 furonno i morti di cui 12 carabinieri, 5 soldati dell’esercito, 2 civili italiani, 9 civili iracheni, mentre una ventina di italiani, tra militari e civili, rimasero feriti. 

commemorazione nassiriya1

Dopo questa strage cui ne seguì una successiva nel 2006, fu istituita con la legge 162 del 12 novembre 2009 la “Giornata del ricordo dei Caduti militari e civili nelle missioni internazionali per la pace”.

L’Italia è tra Paesi da sempre più impegnati nelle operazioni di peacekeeping ONU. La  partecipazione italiana alle missioni è particolarmente apprezzata, per la grande capacità di dialogo dei nostri contingenti con le popolazioni locali e l’impegno dimostrato in campo sia civile che militare nelle operazioni di stabilizzazione e mantenimento della pace

«Oggi sono ancora tanti i conflitti nel mondo e il percorso di pace è molto lontano dall’essere raggiunto - ha sottolineato Baracco - La pace è un obiettivo che l’Italia e l’Europa devono perseguire sempre, costruendo insieme alle popolazioni vittime di conflitto, condizioni economiche e sociali che consentano il raggiungimento di una piena democrazia».

commemorazione Nassiriya2

E ha aggiunto ricordando anche le parole del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella:

«E’ compito delle istituzioni tenere vivo il ricordo dei caduti affinché il loro sacrificio non sia stato vano. Un ringraziamento sentito e profondo va a tutti gli uomini e le donne delle Forze Armate Italiane che ogni giorno, in qualunque parte del mondo si trovino, servono lo Stato con dedizione e professionalità,  ma anche alle Forze dell'Ordine che garantiscono la nostra sicurezza e incolumità. L’Italia è orgogliosa e fiera del loro irrinunciabile contributo contributo».

commemorazione Nassiriya3

La chiusura della cerimonia è stata affidata alle parole di Roberto Mattiello,dell'Associazione Carabinieri in Congedo:

«L'auspicio è che questa commemorazione possa svolgersi tutti gli anni per ricordare in futuro questa strage, questi ragazzi che sono morti, questi fratelli italiani. Per fare memoria di quanto accaduto anche alle generazioni future».

 

Banner Valgio Natale 2021 1


Cerca nel giornale

NSC Pubblicità Caselle

  banner prestige Natale 2021

 


PER SAPERNE DI PIU' SUI SERVIZI CLICCA SUL BANNER

Life Mind Tavola disegno 1 2


VEDI E CLICCA SUL BANNER

Mappano traslochi

 


VEDI E CLICCA SUL BANNER

Doc phone pubjpg


 

Rinolfi 2020

 

      

 

 

 

 

SPORT

Image Mercoledì, 12 Gennaio 2022
Un alpino borgarese sul tetto d'Europa

Gli esperti

SCIENZA

COLLEZIONISMO

 

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com