facebooktwitter

nonsolocontro2017

10257737 Visualizzazioni

 

volotariato gruppo

Giornata dedicata al ruolo dei volontari

Che durante la pandemia e l'emergenza sanitaria hanno servito, senza risparmio di energie, la comunità

na.ber.

“L’opera umana più bella è di essere utile al prossimo" (Cit.).

Lo sanno bene i volontari che da sempre si mettono a disposizione degli altri e dovremmo saperlo noi tutti, specie dopo questi 20 mesi di pandemia ed emergenza sanitaria, in cui li abbiamo visti corrrere a destra e a manca per soccorrere chi era in quarantana, a consegnare spesa e farmaci a domicilio, a dare una parola di conforto in un momento di disorentamento generale e di paura per quanto stava accadendo.

Non hanno badato al tempo offerto agli altri e neppure al rischio che correvano per la loro salute. Con la loro divisa - che fosse quella della protezione civile o della croce rossa o verde, o il cappello da alpino - non hanno mai smesso di aiutare gli altri, neppure nei momenti più bui e difficili.

L’immagine del volontario è quella di sempre: quella di una persona positiva capace di mettersi a disposizione di chi ha bisogno, in modo del tutto gratuito, il suo tempo, le sue risorse e le sue capacità. Capace di aiutare indistintamente senza pretendere niente in cambio, capace di regalre un sorriso ed ascoltare i problemi di tutti.

Un cavaliere, insomma, senza macchia in una società individualista e narcisista.

volontariato mostra

A loro, a questi volontari, che in tutti questi mesi hanno portato aiuto e conforto alla comunità, il Comune in collaborazione con la Protezione Civile e la Pro Loco ha voluto dedicare una giornata, ieri, sabato 27 novembre, dal significativo titolo "Nessuno come loro, nessuno più di loro" con una mostra fotografica, la consegna di una targa di ringraziamento per quanto hanno fatto e dato alla comunità e un cena.

Peccato che durante la giornata ben poche persone abbiano visitato la mostra fotografica, sarebbe stato un bel segnale recarsi in via Bona dove era allestita e dove erano esposti i mezzi in dotazione: bastava un semplice "grazie" e una stretta di mano, ma sappiamo tutti che la gente preferisce affannarsi  ad ottenere il benessere individuale, per raggiungere la massima soddisfazione in tutti i campi della vita, mentre il volontario va controcorrente e preferisce impegnarsi a far ottenere il benessere agli altri. Così va il mondo e anche dire "grazie" è diventato superfluo in una società capace solo di pretendere.

Nonostante ciò la festa è stata bella e intensa, aperta dal coordinatore della Protezione Civile di Caselle, Pierluigi Bartelloni che ha ripercorso i numerosi servizi effettuati e ancora in corso presso l'hub vaccinale dell'aeroporto che dal 18 aprile 2021 ha utilizzato per il presidio, a turno, ben 1500 volontari.

Mentre l'assessore Giovanni Isabella, volontario della PC ha ribato quanto sia per lui un onore portare quella divisa e ha sottolineato l'importanza della cooperazione dell'intero territorio in un momento tanto complicato.

volontariato mezzi

«L'impegno messo in campo è la dimostrazione - ha commentato il sindaco Luca Baracco - di come il volontariato sia cresciuto e maturato La buona volontà da sola non basta più, serve un volontariato specializzato capace di confrontarsi con i problemi e di rapportarsi con le persone. Ma serve anche la costanza. Un volontariato di qualità non può essere fatto a spot. Serve rispetto dei turni perchè l'impegno personale impatta sul gruppo e quello del gruppo ulla comunità. E, poi il terzo aspetto è la dedizione. In questi mesi avete servito la comunità delle persone che la compongono. Avete superato difficoltà, imparato ad interloquire con la gente, dato senso e valore ad una rete di collaborazioni  che vanno oltre i confini della Città. L'emergenza sanitaria non è ancora finita, ma la comunità sa che potrà continuare a contare sul vostro servizio».

Una serata dal sapore famigliare, gestita magistralmente dalla Pro Loco e in particolare dalla presidente Silvana Menicali. Durante il convivio sono state consegnate come riconoscimento del lavoro svolto alle associazioni: Io X Caselle, Protezione Civile di San Maurizio, Vigili del Fuoco volontari di Caselle, Croce Verde Borgaro-Caselle, al Gruppo Alpini di Caselle, ad AMMP Giorgio Valsania Onlus, all'AMS, alla protezione Civile e associazione Bersaglieri di Borgaro, alla Croce rossa di Mappano, alla stazione Carabinieri di Caselle, all'Amministrazione Comunale casellese, alla Pro Loco di Caselle, a Walter Bisca della Codè e naturalmente alla grande famiglia della Protezione Civile di Caselle.

Servizio fotografico di Cristiano Cravero

">

 


Cerca nel giornale

NSC Pubblicità Caselle

  banner prestige Natale 2021

 


PER SAPERNE DI PIU' SUI SERVIZI CLICCA SUL BANNER

Life Mind Tavola disegno 1 2


VEDI E CLICCA SUL BANNER

Mappano traslochi

 


VEDI E CLICCA SUL BANNER

Doc phone pubjpg


 

Rinolfi 2020

 

      

 

 

 

 

SPORT

Image Mercoledì, 12 Gennaio 2022
Un alpino borgarese sul tetto d'Europa

Gli esperti

SCIENZA

COLLEZIONISMO

 

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com