facebooktwitter

nonsolocontro2017

1818518 Visualizzazioni

pittalis FILEminimizer

  Il candidato sindaco ha illustrato il programma elettorale, lunedì scorso

Due le liste civiche che lo sostengono: "Cambia Leinì con noi" e "Leinì bene Comune"

Non poteva aspettarsi di più, il candidato sindaco Renato Pittalis, lunedì scorso, dall’apertura ufficiale, della sua campagna elettorale: salone dell’Ikaro Hotel, gremito in ogni ordine di spazio, da cittadini, supporter, candidati al Consiglio comunale, il tutto sottolineato da una partecipazione molto intensa.

E poi, forse inaspettata, ma certamente gradita, una lettera di totale ed aperto sostegno alla sua candidatura a sindaco di Leinì, da parte di un nome che non poteva certo aspettarsi: il presidente del Consiglio comunale uscente, Francesco Lamberti che, sebbene non si sia più ricandidato,  ha però scelto di fare un forte e dichiarato endorsement nei confronti di Pittalis e la sua compagine, segno che qualcosa, forse non ha funzionato del tutto all’interno del gruppo di Gabriella Leone, se il presidente del Consiglio comunale ha scelto di schierarsi così apertamente con un suo diretto antagonista.

Ma subito dopo aver incassato l’inatteso sostegno di Lamberti, per Pittalis è iniziata la serata da indiscusso mattatore, che lo ha visto protagonista, davanti ad una platea plaudente. Consigliere comunale all’opposizione, 58 anni, nato a Torino, ma cresciuto a Leinì dove ha sempre vissuto, Pittalis non é certo una figura nuova del panorama politico locale. Con entusiasmo e supportato da due liste: “Cambia Leinì con noi” e “Leinì bene Comune” Pittalis è pronto ad espugnare l’amministrazione Leone, operazione che non gli riuscì cinque anni fa.

leini bene comune

“Una amministrazione – ha esordito il candidato sindaco – che per ideologia, scelte amministrative e politiche è completamente alternativa alla nostra idea che abbiamo di governare Leinì. Non abbiamo nulla che ci unisce. E lo rivendichiamo con orgoglio. Noi siamo una realtà civica – ha ricordato Pittalis – non siamo di destra o di sinistra, come qualcuno si è affrettato ad appiccicarci delle etichette. Il nostro obiettivo è e rimane quello di cambiare, ed in meglio la nostra città, attraverso una amministrazione competente ed efficiente, che ha come solo scopo il bene comune di Leinì”.

Pittalis è sostenuto da liste civiche, composte da rappresentanti di un po’ tutti i settori del mondo associativo, imprenditoriale ed economico leinicese. Uomini e donne fortemente determinati a dare una svolta a questa città, che da troppo tempo, secondo il giudizio espresso da diversi candidati

“vive in una cappa di stagnante immobilismo a causa dell’amministrazione Leone”. Tanti i punti toccati, durante la serata, del programma elettorale che Pittalis e la coalizione che lo sostiene, si augurano che possano presto divenire scelte amministrative: dal rilancio del centro storico, attraverso il sostegno a favore del recupero di edifici ora fatiscenti, alla promozione di un piano del colore per gli stabili. Una nuova viabilità per migliorare la vivibilità e l’economia locale, semplificando l’accesso a via Carlo Alberto da via Torino, del sistema dei sensi unici nel centro, dei percorsi attorno le scuole, la ricostruzione della rotonda in via Volpiano, il completamento dei percorsi ciclopedonali che a detta del candidato sindaco, sono lo stesso numero di cinque anni fa, e dunque mai incrementati. Grande attenzione sarà ricercata alle politiche sociali

cambia leini con noi jpg

“Valorizzeremo e non lasceremo morire, come invece altri hanno fatto, le storiche associazioni presenti sul territorio di Leinì – ha polemizzato Pittalis – attraverso la creazione di una consulta delle associazioni, e l’attivazione della Pro Loco, utile non solo a promuovere il territorio, ma per creare comunità, quella comunità a nostro avviso oggi disgregata da scelte politiche ed amministrative sbagliate”. Grande attenzione, da parte di una eventuale amministrazione a guida Pittalis sarà data verso il mondo dell’economia e delle attività produttive locali. Operazione intesa sia come rilancio che come valorizzazione del commercio, che passi anche attraverso il rilancio del centro, mediante il progetto “Adotta una vetrina”.

“Abbiamo in questo senso – ha ricordato Pittalis – una esperienza straordinaria dal successo ottenuto da Expo Tedeschi, che potremmo esportarla anche a Leinì, con altre iniziative e manifestazioni analoghe”.

Grande attenzione nel programma elettorale è naturalmente riservata alle frazioni leinicesi “Potenziamento dell’illuminazione pubblica della rete di distribuzione del metano, per la zona dei Tedeschi, nuovi parcheggi e miglioramento della viabilità al Fornacino”. Nei prossimi giorni, il candidato sindaco Pittalis e la sua squadra, incontrerà i cittadini e le realtà locali per poter presentare meglio le suo proposte per Leinì.

">http://web-dorado.com}

 


Cerca nel giornale

okvision ultimo

 

 

conad

pubblicita

SPORT

Gli esperti

Image Domenica, 23 Giugno 2019
Le malattie urinarie nel gatto

SCIENZA

Image Giovedì, 13 Giugno 2019
L'ortista urbano: i lavori di giugno

COLLEZIONISMO

Video del giorno

A CURA DI:

  • parole musica aParole & Musica onlus

  • Periodico fondato da Parole e Musica nel 1995
    Registrazione:
    n. 4839 del 18/01/1995 rilasciata dal Tribunale di Torino.
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la pubblicità: 370 719 0840 Lucia Trevisan

  •  Il tuo 5 per mille a Parole & Musica onlus
  • biglietto 5 per mille2
  • Per destinare il 5 per mille a Parole & Musica onlus è sufficiente indicare il codice fiscale 92017360014 e apporre la firma nell'apposito riquadro del 730, CUD o modello unico.