facebooktwitter

nonsolocontro2017

5311695 Visualizzazioni

sirti foto

 

 Il 70% dei lavoratori ha approvato l'accordo fra sindacati ed azienda

Sollievo fra i lavoratori dello storico stabilimento della Reisina

Con oltre il 70% di sì, da parte dei lavoratori della Sirti, è stata approvata l’ipotesi di accordo, siglata fra sindacati ed azienda che, inizialmente aveva decretato in maniera unilaterale il licenziamento di oltre 800 dipendenti.

Una intensa raggiunta a Roma, dopo un serrato confronto fra le rappresentanze sindacali unitarie ed i vertici della più importante azienda italiana che si occupa del settore delle telecomunicazioni, in particolare la posa e la gestione delle reti della telefonia.

L’accordo sottoscritto al Ministero del Lavoro, ed approvato, a larga maggioranza, solo pochi giorni fa, dai lavoratori, azzera di fatto gli 833 licenziamenti, di cui una parte avrebbe interessato anche i lavoratori presenti nello stabilimento di Leinì, in zona Reisina.

L’accordo, che si articola lungo un triennio, prevede invece uscite incentivate, con la non opposizione al licenziamento, per l’accompagnamento alla pensione, accanto alla riconversione interna del personale nelle unità produttive non interessate dagli esuberi. Inoltre sono previsti contratti di solidarietà difensiva, all’interno della Telco, con una riduzione media del 23,22%.

Nell’intesa raggiunta con i sindacati, sono previsti anche meccanismi di uscite volontarie incentivate e percorsi di riconversione del personale. L’azienda si impegna inoltre a un confronto permanente sul tema della produttività e del lavoro in sub-appalto, un tema particolarmente caro ai sindacati, e più volte evidenziato in fase contrattuale.

E’ stato concordato anche l’avvio di un tavolo di confronto sul tema della competitività aziendale, con l’obiettivo di far rientrare parte delle attività ora affidate ai sub-appalti.

“Pur con un sensibile sacrificio richiesto ai lavoratori della Telco, maggiormente impattati dalla percentuale di riduzione del contratto di solidarietà, l’intesa raggiunta coglie l’obiettivo dichiarato di azzerare gli esuberi e impegna l’azienda ad un confronto permanente sul tema della produttività e del lavoro in sub-appalto – commentano Fiom, Fim e Uilm - è necessario che a questa importante e delicata soluzione si accompagni un deciso intervento da parte del Governo, con la dichiarazione di apertura del Tavolo di Settore delle Tlc”.

Soddisfatta anche l’azienda milanese, leader da quasi un secolo, in questo strategico settore delle telecomunicazioni, che parla di una “tappa importante per consentire a Sirti la prosecuzione del proprio Piano Strategico, che prevede lo sviluppo di un business diversificato nelle quattro business-unit (telco infrastructures, digital solutions, transportation ed energy), la trasformazione competitiva dell’azienda in linea con le sfide poste dal mercato e l’evoluzione di un portafoglio di offerta sempre più innovativo.

“E’ stata una soluzione migliorativa, anche rispetto allo stesso contratto di solidarietà – commenta Antonio Iuffrida, responsabile della Uilm torinese, che ha seguito le varie fasi di contrattazione prima a Milano e poi a Roma -  l’accordo è costituito anche da un accordo quadro che andrà ad evolversi su più anni. C’è un impegno tra le parti che, alla fine di ogni anno si tradurrà in un momento di verifica, rispetto alla situazione della gestione, non solo degli ammortizzatori sociali, ma alla luce anche alle prospettive del mercato. Se alla fine del prossimo anno ci dovessero essere dei segnali di ripresa è chiaro che a questo punto, potrebbe esserci l’utilizzo di ulteriori ammortizzatori sociali che andranno però ad impattare un po’ di meno sui lavoratori”.


Cerca nel giornale

NSC Pubblicità Leini

   VEDI E CLICCA SULL'IMMAGINE: CONAD via Rivarolo 49 - Mappano

conad agosto

   conad libri1


  Vedi e clicca sull'immagine

 banner farmacia


   Clicca sull'immagine per fare una donazione tramite paypal o carta di credito

 donazione nonsolocontro

    

 

    

 

 

 

SPORT

Gli esperti

Image Giovedì, 30 Luglio 2020
I gatti da Guinness dei Primati

COLLEZIONISMO

 

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com