facebooktwitter

nonsolocontro2017

4970109 Visualizzazioni

IMG 8581 FILEminimizer

 

Oltre 60 gagliardetti e più di 300 partecipanti 

Il maltempo, non ha impedito domenica, la presenza di molti cittadini alle celebrazioni

Davide Aimonetto

Nonostante il tempo inclemente, che ha sferzato con la pioggia, tutta la giornata di domenica, per gli alpini leinicesi è stata una giornata memorabile. Centinaia di cittadini, piccoli e grandi, hanno preso parte al corteo delle Penne nere, per celebrare il 95° di fondazione del gruppo Alpini di Leinì, guidato da Alessandro Gays. Più di sessanta i gagliardetti dei gruppi Ana che hanno partecipato alla sfilata, senza contare i gonfaloni delle altre associazioni ed i labari delle varie armi. Anche gli amministratori locali, con in testa il sindaco Renato Pittalis, il vice Cristina Bruno, l’assessore Carmela Masi, non hanno voluto far mancare la loro presenza alla manifestazione alpina, che si è snodata all’interno di una città pavesata di tricolori.

“E’ con orgoglio che rappresento la città di Leinì a questa manifestazione – ha ricordato il sindaco Pittalis – gli alpini sono una parte importante del nostro Paese. Impossibile non ricordare i loro eroici sacrifici, durante le sanguinose guerre mondiali, ma anche il loro preziosissimo impegno nell’ambito della protezione civile, che li ha resi protagonisti di molti interventi”.

Immancabile l’omaggio ai monumenti ai Caduti della prima e seconda guerra mondiale. A cui è seguita la funzione religiosa celebrata dal parroco don Pierantonio Garbiglia. Terminata la messa, e dopo un ultimo saluto al monumento dell’Alpino, posto proprio di fronte alla Baita Caviet, un grande pranzo, con oltre trecento partecipanti, ha degnamente suggellato i 95 anni di vita delle Penne nere di Leinì, ed il 35° anniversario di fondazione del coro Baita Caviet.

 Durante il pranzo sono stati assegnati diversi riconoscimenti, in particolare alla vetrina più bella del Concorso dedicato appunto ai negozi che avevano meglio interpretato con le loro vetrine, la storia del corpo degli alpini. Un riconoscimento è stato anche assegnato all’ex sindaco Gabriella Leone, che nel suo mandato amministrativo non ha mai mancato di seguire le iniziative promosse dal gruppo locale degli alpini in congedo.

Fra un riconoscimento e l’altro ci sono stati anche degli spazi dedicati alla riflessione.

 “Il prossimo anno, l’Ana di Torino, la Veja, festeggerà i 100 anni di fondazione – spiega il capogruppo di Leinì Alessandro Gays – sarebbe oltremodo bello ed importante che tutti partecipassimo a questa importante manifestazione. Riguardo al nostro 95° non possiamo che ritenerci più che soddisfatti. Certo il clima inclemente non ci ha dato tregua. Ma vedere sfilare un centinaio di bambini delle scuole, cantando, ci ha riempiti di orgoglio. Loro sono il nostro futuro”.    

« 1 of 3 »
">http://web-dorado.com}

 


Cerca nel giornale

NSC Pubblicità Leini

   VEDI E CLICCA SULL'IMMAGINE: CONAD via Rivarolo 49 - Mappano

conad italia1   

conad libri1


  Vedi e clicca sull'immagine

 banner farmacia


   Clicca sull'immagine per fare una donazione tramite paypal o carta di credito

 donazione nonsolocontro

    

 

    

 

 

 

SPORT

Gli esperti

SCIENZA

COLLEZIONISMO

 

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com