facebooktwitter

nonsolocontro2017

3256322 Visualizzazioni

IMG 8893 FILEminimizer

 

Primo posto "Natura è Vita" seguita da "Macelleria Miki"

Molto seguiti ed apprezzati anche i concerti alpini tenuti al Pavarotti

Davide Aimonetto

Diverse sono state le iniziative collaterali in città, per celebrare il 95° anniversario di fondazione del gruppo Alpini di Leinì, ed il 35° del Coro Baita Caviet. I concerti alpini tenuti rispettivamente dal Coro Ana Baita Caviet diretto dalla Maestra Stefania Bergera, dal Coro Ana di Ivrea, dal Coro Polifonico Imago Vocis di Ivrea, e dalla fanfara della sezione Ana d’Ivrea, diretta dal Maestro maresciallo maggiore Sergio Bonessio, presso il Teatro Pavarotti, sono stati molto seguiti ed apprezzati da un pubblico numeroso, come anche il concorso dedicato alla vetrina che ha saputo meglio interpretare, con oggetti e documenti, la storia e le tradizioni di questo glorioso corpo alpino. Sono stati una quarantina i negozi che hanno aderito all’iniziativa. E domenica scorsa, i primi classificati sono stati premiati durante il pranzo alpino.

Al primo posto si è classificata la vetrina “Natura è Vita” di Christian Chiatello; seconda la Macelleria Miki, di via Carlo Aberto 152; 3° posto ex-aequo per “Babbini Cioccolato” di Via Carlo Alberto 24 e la panetteria “Fantasie di Pane” in Via Carlo Alberto 142.

 “La vetrina è stata pensata e dedicata a mio nonno Bernardo Chiara e al nonno di Anna, mia moglie,  Antonio Antoniazzi – spiega Gianluca Chiatello - tutti e due Alpini della Julia. Mio nonno Chiara Bernardo, classe 1910, ha combattuto sul fronte greco albanese, dal 1941 al 1943. Nella vetrina c'e' il suo libretto di tiro, le licenze e i permessi e il suo cappello – ricorda Chiatello - mio nonno mi ha raccontava sempre della guerra, della ferita in combattimento, della fame e della sete patite, della morte del suo compagno Giuseppe Facta , leinicese, coscritto ed amico d'infanzia di mio nonno. Il nonno di Anna ha combattuto in Montenegro,classe 1922, di lui Anna ha il ricordo dei canti alpini che suo nonno le ha insegnato nelle sere estive, che da ragazzina,passava con lui. A differenza di mio nonno che raccontava sempre della guerra, suo nonno era più taciturno sulla sua esperienza bellica con la particolarità però di aver insegnato ad Anna l'amore e il rispetto per la montagna. Di nonno Antonio Antoniazzi, in vetrina,abbiamo esposto le numerose lettere dal fronte che spediva a casa,la sua gavetta,la borraccia. Quindi è una vetrina pensata in modo personale con effetti a loro appartenuti. A corredo ci sono la carta militare del Generale Guglielmo Violante , la sua borraccia e il suo libro dell'Accademia Militare di Torino. La carta militare e il libro sono autografati dal Generale Violante stesso. Infine c'è un elmetto Alpino, un porta oggetti da mulo delle scarpe chiodate e altri piccoli oggetti”.

Testimonianze materiali di grande importanza, che per la loro storia meritano di essere conosciute e valorizzate ancora oggi.

">http://web-dorado.com}

 

">http://web-dorado.com}

 


Cerca nel giornale

NSC Pubblicità Leini

Vedi e clicca qui: CONAD MAPPANO

banner conad gennaio 2020 ok           

  Vedi e clicca qui: FARMACIA SALZOTTO

 banner farmacia

 

      Vedi e clicca qui: FACEBOOK

babbini con cornice

 

    

 

 

 

SPORT

Image Lunedì, 20 Gennaio 2020
Para Ice Hockey International Tournament

Gli esperti

Image Giovedì, 16 Gennaio 2020
Cani e gatti ci parlano. Ecco come capirli

COLLEZIONISMO

Ultime news

Video del giorno

A CURA DI:

  • parole musica aParole & Musica onlus

  • Periodico fondato da Parole e Musica nel 1995
    Registrazione:
    n. 4839 del 18/01/1995 rilasciata dal Tribunale di Torino.
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: 339 7348994 o 393 5542895

  •  Il tuo 5 per mille a Parole & Musica onlus
  • biglietto 5 per mille2
  • Per destinare il 5 per mille a Parole & Musica onlus è sufficiente indicare il codice fiscale 92017360014 e apporre la firma nell'apposito riquadro del 730, CUD o modello unico.