facebooktwitter

nonsolocontro2017

7883347 Visualizzazioni

francesco faccilongo

Le critiche di Faccilongo all'Amministrazione

«Il primo lockdown non ha insegnato nulla. Non hanno un progetto e neppure una vaga idea»

lu.be. 

Parafrasando Franco Battiato (o, per chi ha ancora freschi i ricordi scolastici, Arnaldo Fusinato) sul Comune sventola bandiera bianca.

A dirlo, non con una canzone né con una poesia ma con un lungo intervento su Facebook, il consigliere di “Progetto Leini” Francesco Faccilongo. 

Il tutto prende le mosse da una lettera, firmata dal sindaco Renato Pittalis, dall’assessore Marco Chiabrando e dal consigliere Flavio Marchisio, e rivolta ai commercianti cittadini. Una lettera con la quale si ribadisce la difficoltà della situazione, l’arrivo della zona rossa in un momento che doveva “costituire la primavera della ripresa mentre ancora langue nell’inverno dell’incertezza” (e neanche Fusinato avrebbe potuto dire di meglio), la promessa della presenza dell’Amministrazione ora e quando verranno tempi migliori, l’impegno a mettere in campo iniziative per il sostegno al commercio, promesse di rilancio quando la crisi sarà passata. 

«Sul ponte sventola bandiera bianca - ribadisce Faccilongo - Una resa incondizionata del sindaco alla dura realtà, alla quale si arrende senza condizioni. È stata sin dall’inizio una lotta impari: da un lato una situazione di eccezionalità senza precedenti, dall’altra una Giunta totalmente inadeguata alla sfida». 

Una critica senza mezze misure, quella dell’esponente di “Progetto Leini”:

«La consapevolezza di questa inadeguatezza di sindaco e assessori sarebbe comunque un passo avanti rispetto all’inizio della pandemia, quando un componente della Giunta, nel corso di un Consiglio, ribadiva che l’Amministrazione era sul pezzo, come a rassicurare i leinicesi sulla rapidità di risposta e soluzione ai problemi che una squadra di governo deve affrontare nella sua quotidianità - prosegue - Peccato che con questa lettera si dichiari l’impotenza di reagire da parte dei suoi firmatari, proponendo ai malcapitati destinatari niente po’ po’ di meno che la presenza degli amministratori, concludendo, allorquando la Provvidenza ci avrà liberati da questa sciagura, un impegno deciso e insieme rassicurante: “dovremo pensare a gettare insieme le basi per la ripartenza”. Mi chiedo se un buon sindaco e la sua ottima squadra non debbano aver già pensato alle basi per la ripartenza, visto che non siamo al primo lockdown ma al terzo. 

La scorsa primavera eravamo riusciti ad avere una riunione dei capigruppo con la presenza del sindaco, per conoscere finalmente le misure che l’Amministrazione avrebbe messo in campo per contrastare il diffondersi del contagio e contenerne almeno le conseguenze negative. Purtroppo, allora come oggi, non c’era non dico un programma, ma neppure una vaga idea della maggioranza sul da farsi. A meno che l’aumento della tassa rifiuti sia una valida misura per il contrasto al Covid. Al termine di quell’incontro il sindaco aveva confessato quanto ritenesse preziosa l’esperienza maturata con il primo lockdown perché, nel caso ve ne fossero stati altri, avrebbe saputo come comportarsi. Direi che oggi, considerata che è stata necessaria anche un’interrogazione in Consiglio dell’opposizione per far sì che a Leini venga istituito un centro per i vaccini, tre lockdown non hanno insegnato nulla a questa maggioranza, che tira a campare mentre i cittadini per campare tirano la cinghia».


Cerca nel giornale

NSC Pubblicità Leini

PER SAPERNE DI PIU' SUI SERVIZI CLICCA SUL BANNER

lifeMind cartolina mappano


VEDI E CLICCA SUL BANNER 

Mappano traslochi


VEDI E CLICCA SULL'IMMAGINE: CONAD via Rivarolo 49 - Mappano

CONAD MAPPANO 1

 


  Vedi e clicca sull'immagine

 banner farmacia

 


   Clicca sull'immagine per fare una donazione tramite paypal o carta di credito

 donazione nonsolocontro

    

 

    

 

 

 

Gli esperti

SCIENZA

 

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com