facebooktwitter

nonsolocontro2017

1636909 Visualizzazioni

IMG 1896 FILEminimizer

 

Una conferenza dedicata al mondo culturale istriano giuliano e dalmata

Durante la serata sono state lette poesie e racconti di celebri autori

Una serata per non dimenticare la tragedia delle Foibe. Una vicenda dai contorni tragici, che ha rappresentato nella storia del nostro Paese, una delle pagine più buie. L’amministrazione comunale di Leinì’, giovedì scorso, in collaborazione con l’Anvgd, l’associazione nazionale Venezia Giulia e Dalmazia, le terre un tempo appartenenti all’Italia, ha promosso un incontro pubblico, non solo per ricordare i vari aspetti di quella tragedia, ma partendo un osservatorio particolare e unico come poteva essere la cultura e la letteratura in quelle terre, prima delle ferite inferte ad una popolazione inerme.. Una storia tragica e difficile. Che al termine della guerra, nonostante il suo immane carico di profughi istriani, dalmati, giuliani, si è cercato al più presto di dimenticare, di nascondere. “E’ stata una grande tragedia – ha ricordato il sindaco Gabriella Leone -  tramutata in breve tempo in un grande oblio. Ma se delle foibe, delle massacri messi in atto contro la popolazione inerme da parte dei comunisti titini, molto si conosce, grazie anche e soprattutto all’istituzione da alcuni anni a questa parte, della Giornata del Ricordo, noi, come Comune di Leinì, abbiamo voluto promuovere questa serata, dedicata invece al mondo “di prima”, quando sloveni, croati, italiani, ebrei, facevano parte di un unico microcosmo culturale, che sarà inesorabilmente spazzato via dalle pulizie etniche slave”. Un mondo fatto sì di poeti, che affondano le loro radici culturali nel lontano medioevo, ma anche letterati, uomini di cultura che, nei secoli, hanno saputo dare alle terre giuliano dalmate ed istriane, una straordinaria importanza ed un valore intrinseco. A condurre la serata, il dottor Davide Aimonetto, che ha illustrato la cornice storico culturale in cui ebbe modo di crescere e svilupparsi questo mondo così particolare. L’ingegner Carlo Cazzari dell’Anvgd, accompagnato da alcune brave e preparate lettrici, ha presentato brani, letto poesie, racconti in lingua italiana e giuliana. Una serata che ha idealmente chiuso il progetto avviato tre anni fa, in cui si affrontò il tema delle canzoni di quell’area, passando per i prodotti enogastronomici per concludere, giovedì scorso, con le eccellenze culturali e letterarie di quelle terre. Un mondo che merita di essere conosciuto e valorizzato, perché per troppo tempo è rimasto immerso nell’oblio. Sabato mattina, inoltre, in via Vittime delle Foibe, angolo via Volpiano, si è tenuta la rituale commemorazione delle vittime innocenti delle Foibe, alla presenza del sindaco, di assessori e consiglieri e di molte delle associazioni del territorio.

">http://web-dorado.com}

 


Cerca nel giornale

pubblicita

pubblicita

SPORT

Gli esperti

Image Venerdì, 24 Maggio 2019
Gli animali sognano?

COLLEZIONISMO

Video del giorno

A CURA DI:

  • parole musica aParole & Musica onlus

  • Periodico fondato da Parole e Musica nel 1995
    Registrazione:
    n. 4839 del 18/01/1995 rilasciata dal Tribunale di Torino.
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la pubblicità: 370 719 0840 Lucia Trevisan

  •  Il tuo 5 per mille a Parole & Musica onlus
  • biglietto 5 per mille2
  • Per destinare il 5 per mille a Parole & Musica onlus è sufficiente indicare il codice fiscale 92017360014 e apporre la firma nell'apposito riquadro del 730, CUD o modello unico.