facebooktwitter

nonsolocontro2017

3903572 Visualizzazioni

TRECONS MINEORANZA FILEminimizer

I gruppi della minoranza hanno incontrato i cittadini

Venerdì scorso, una iniziativa congiunta promossa da Campioni, Tonini e Gennaro

Il problema della sicurezza a Mappano, in queste ultime settimane, sta tenendo particolarmente banco nel dibattito politico locale. E non solo quello. Sono molti ormai i cittadini esasperati dai continui furti negli appartamenti, in qualunque ora del giorno e della notte.

 Con o senza i proprietari all’interno dell’abitazione. Un clima di paura ed incertezza sovrasta la comunità. Nel cercare di dare una prima risposta, ad un maggior senso di sicurezza, ci ha pensato l’amministrazione guidata dal sindaco Francesco Grassi che ha invitato, tempo addietro, la popolazione ad un incontro pubblico, per discutere proprio di questi temi, alla presenza dei militari dell’Arma dei Carabinieri.

Evidentemente però non è bastato. I furti non sono calati, ed al contrario l’esasperazione da parte dei cittadini mappanesi è aumentata. Questa volta, a ragionare sul problema della sicurezza e dell’ordine pubblico, ci hanno provato i gruppi di minoranza presenti nel Consiglio comunale di Mappano.

Una iniziativa sfociata in una assemblea pubblica, venerdì scorso, in una affollata sala Garofalo. Valter Campioni per la lista “Uniti per Mappano”, Gigi Gennaro per la “Lista Mappano” e Roberto Tonini per “Facciamo Mappano”, hanno cercato di ragionare insieme e con i cittadini, su questo tema così delicato.

Essendo una iniziativa delle forze di opposizione, e dunque contrarie alla giunta Grassi ed al suo operato, qualcuno forse si sarebbe aspettato, attraverso questa assemblea pubblica, un chiamata generale del popolo dei “forconi”, magari gettando sul banco degli accusati proprio il sindaco Grassi ed i suoi amministratori ma, salvo un unico e limitato episodio di intemperanza verbale, immediatamente gestito e risolto, il clima complessivo della serata è stato improntato sul dialogo ed il confronto: le proposte di una “giustizia fai da te”, nei confronti di questi ladri, sono state subito messe al bando del dibattito.

Certo l’amarezza seguita dal senso di impotenza verso questi episodi criminosi si tocca con mano. La serata ha preso avvio con una testimonianza di Umberto Cristiano, la cui abitazione ha subito un furto. Insieme a tante altre. Dati non confermati parlano di almeno 50-55 episodi simili avvenuti a Mappano negli ultimi mesi.

Le forze dell’ordine invitano i cittadini a denunciare e segnalare qualunque situazione sospetta, ma evidentemente anche dal Comune di Mappano ci si aspetta qualcosa di più.

“E’ paradossale – ha esordito Valter Campioni – che quando eravamo divisi in più frazioni, il controllo del territorio funzionava meglio fra pattuglie di vigili urbani e controllo delle forze dell’ordine. Evidentemente qualcosa non ha funzionato nel passaggio da frazione a Comune”. Sembra ormai che per certe forze dedite al crimine, Mappano sembri un invitante piatto a cui servirsi in ogni ora del giorno e della notte. Per non parlare dei sempre più numerosi episodi di microcriminalità e vandalismo, accettati quasi con fatalità. Eppure dove c’è un lampione rotto, una panchina divelta, una zona buia e pericolosa, viene meno quel senso di comunità e sicurezza. “Occorre garantire sul territorio mappanese – continua Campioni – la presenza di una pattuglia della polizia municipale, in orari serali, magari attivando una convenzione con la città di Torino, e parallelamente avviare un comando di polizia municipale in grado di garantire il controllo nell’arco di tutta la giornata”.

Un tema che è stato diffusamente trattato durante la serata è stato quello delle telecamere di videosorveglianza, allestite e funzionanti fino ad un certo periodo.

“Chiediamo l’immediato ripristino di quelle attuali – ha ribadito Roberto Tonini – installandone di nuove, magari in quei punti considerati più sensibili e su tutti gli ingressi in Mappano”. Una videosorveglianza costante e continua, in grado di monitorare eventuali anomalie in tempo reale. Nessuno chiede l’occhio vigile del “Grande Fratello”, ma un sistema dinamico ed efficace, che ora non esiste, o meglio si è lasciato decadere. E poi una maggiore cura del territorio, anche attraverso l’ampliamento dei punti luce, dell’illuminazione pubblica, in grado di offrire una vivibilità oggi sconosciuta a zone che lo meriterebbero. Sogni irrealizzabili? No di certo. Come il progetto di “controllo del vicinato”, da affiancare, e non certo sostituire, al ruolo della polizia municipale.

“In tanti altri Comuni è stato avviato – ha precisato Gigi Gennaro – perché non valutare una soluzione del genere anche per Mappano? Non si chiede di far diventare dei semplici cittadini degli sceriffi, ma incrementare i senso civico”.

Insomma nessun indice accusatore verso nessuno, durante la serata pubblica. Forse solo un po’ l’amarezza del tempo perduto, per quello che si poteva fare in questi due anni, e che non è stato fatto.

“Attraverso una mozione congiunta porteremo queste richiese all’amministrazione Grassi – conclude Campioni – questo generale clima di tensione e paura all’interno della comunità deve diminuire se non cessare del tutto. Del resto anche il livello di sicurezza percepito o reale, contribuisce allo sviluppo più o meno armonioso di una società”.

I tre gruppi consigliari di minoranza, si sono dati appuntamento ed hanno dato appuntamento ai cittadini mappanesi, in una nuova assemblea pubblica,  prevista alla fine di maggio, per fare il punto della situazione sicurezza nel neonato Comune di Mappano.

{Loadgallery_wd">http://web-dorado.com}{Loadgallery_wd gallery_type=thumbnails theme_id=1 gallery_id=64 sort_by=order order_by=asc show_search_box=0 search_box_width=180 image_column_number=5 images_per_page=30 image_title=none image_enable_page=1 thumb_width=180 thumb_height=90 thumb_click_action=undefined thumb_link_target=undefined popup_fullscreen=0 popup_autoplay=0 popup_width=800 popup_height=500 popup_type=fade popup_interval=5 popup_enable_filmstrip=1 popup_filmstrip_height=70 popup_enable_ctrl_btn=1 popup_enable_fullscreen=1 popup_enable_info=1 popup_info_always_show=0 popup_enable_rate=0 popup_enable_comment=1 popup_hit_counter=0 popup_enable_facebook=1 popup_enable_twitter=1 popup_enable_google=1 popup_enable_pinterest=0 popup_enable_tumblr=0 watermark_type=none watermark_link=http://web-dorado.com}


Cerca nel giornale

VEDI E CLICCA: DOMUS CASELLE - FACEBOOK

domus aprile 2019 mappano

 

 

SPORT

Gli esperti

SCIENZA

COLLEZIONISMO

Più letti

Lunedì, 22 Luglio 2019
Mappano in festa per Gioele De Cosmo
Giovedì, 09 Gennaio 2020
Mappano, la Lim raddoppia gli spazi
Domenica, 08 Dicembre 2019
Mappano, è morto don Antonio Busso
Sabato, 16 Febbraio 2019
Mappano: E' morta Mariuccia Martinengo

Ultime news

Video del giorno

A CURA DI:

  • parole musica aParole & Musica onlus

  • Periodico fondato da Parole e Musica nel 1995
    Registrazione:
    n. 4839 del 18/01/1995 rilasciata dal Tribunale di Torino.
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: 339 7348994 o 393 5542895

  •  Il tuo 5 per mille a Parole & Musica onlus
  • biglietto 5 per mille2
  • Per destinare il 5 per mille a Parole & Musica onlus è sufficiente indicare il codice fiscale 92017360014 e apporre la firma nell'apposito riquadro del 730, CUD o modello unico.