facebooktwitter

nonsolocontro2017

1940572 Visualizzazioni

mappano ok

 

Il 18 e 20 febbraio incontri con tutte le componenti del territorio

Obiettivo? Stabilire le linee guida per il nuovo strumento urbanistico. Il primo unitario della storia del nuovo Comune

Il nuovo piano regolatore, lo strumento urbanistico che unificherà il territorio, per l'Amministrazione mappanese è una sfida importante. Ecco perchè il 18 e 20 febbraio i professionisti incaricati dal Comune raccoglieranno proposte, suggerimenti, desiderata ed esigenze del territorio grazie agli incontri con tutte le componenti sociali. 

“Mappano, oggi, ha bisogno di essere sostenuta con azioni rivolte alle urgenze del presente - spiega l'assessore all'urbanistica Massimo Tornabene - e con occasioni di confronto volte ad immaginarne il futuro. Per questo, insieme alla costituzione dell’Ufficio tecnico di Mappano, che ci permetterà di affrontare le esigenze quotidiane del nostro Comune, abbiamo deciso di avviare il percorso che ci porterà, nei prossimi anni, all'adozione del primo Piano Regolatore di Mappano". Agli incontri in programma, dunque, sono stati invitati a partecipare i professionisti e le associazioni imprenditoriali che operano nel settore dell’edilizia privata, le imprese (industriali, commerciali, di servizio e artigiane) presenti, il mondo agricolo, le associazioni di volontariato, culturali, ambientaliste e gli enti religiosi. “Il fine - prosegue Tornabene - è raccogliere le suggestioni che i vari portatori di interesse desidereranno esporre all’Amministrazione comunale. Vorremmo infatti riflettere con loro sul senso della comunità, sul rapporto tra questa e il territorio, sulla qualità dell'ambiente e del paesaggio, su un territorio a sostegno del lavoro e di produzioni innovative. Tutti temi che dovranno, inevitabilmente, partire dalle discrepanze urbanistiche prodotte dai Piani regolatori dei quattro comuni cedenti (Caselle Torinese, Borgaro Torinese, Leini e Settimo Torinese), fra loro mai coordinati e che hanno prodotto, nei decenni, uno sviluppo distorto del nostro territorio. Assegnandosi come obiettivo quello di un nuovo piano regolatore che sappia guardare al futuro e alle esperienze innovative: dall'area metropolitana torinese, all'Europa; esperienze che possano affidare alla nostra comunità, e al nostro territorio, una funzione propulsiva”. 

A conclusione di questi incontri verrà redatto, con il supporto dei tecnici incaricati dall’Assessorato all'Urbanistica (Architetti Laganà, La Malva, Rossi, con consolidata professionalità nel settore), un documento “programmatico” che sarà la "linea guida" per il nuovo PRGC.

Il programma di incontri che si svolgeranno presso la sala “Lea Garofalo” nel Municipio prevede: lunedì 18 febbraio, alle 17, incontro con le associazioni di categoria, i professionisti e le imprese che operano nel settore dell’edilizia privata;  alle 18.30, incontro con le associazioni di categoria dell’Impresa industriale, commerciale, di servizi e artigiana. Mercoledì 20 febbraio, alle 17, incontro con le associazioni di categoria e le imprese del settore agricolo; alle 18.30, incontro con le associazioni di volontariato e culturali, il terzo settore e le associazioni ambientaliste.

A questi poi, ne seguirà un successivo incontro plenario di restituzione sulle proposte che verranno avanzate.

Per eventuali informazioni è a disposizione un indirizzo email dedicato: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Massimo Tornabene


Cerca nel giornale

1f1840fa 5281 407b bbe4 a5ff22520fc2

 

domus aprile 2019 mappano

 

elisa luglio

SPORT

Gli esperti

Image Giovedì, 18 Luglio 2019
Pericoli cui i cani sono esposti

SCIENZA

COLLEZIONISMO

Video del giorno

A CURA DI:

  • parole musica aParole & Musica onlus

  • Periodico fondato da Parole e Musica nel 1995
    Registrazione:
    n. 4839 del 18/01/1995 rilasciata dal Tribunale di Torino.
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: 339 7348994 o 393 5542895

  •  Il tuo 5 per mille a Parole & Musica onlus
  • biglietto 5 per mille2
  • Per destinare il 5 per mille a Parole & Musica onlus è sufficiente indicare il codice fiscale 92017360014 e apporre la firma nell'apposito riquadro del 730, CUD o modello unico.