facebooktwitter

nonsolocontro2017

7667278 Visualizzazioni

Cavallerizza Reale di Torino

 Tornerà ad essere un luogo vitale per la città

 Uno spazio aperto anche alle residenze d’artista e un ampio polo culturale

Federica Carla Crovella

È stato approvato ieri mattina dalla Giunta il Piano Unitario di Riqualificazione della Cavallerizza Reale. Per l’immobile di via Verdi arriveranno nuovi spazi, oltre ad un regolamento interno in funzione di una gestione coordinata fra tutti gli attori interessati all’area, ancora, lavori di restauro e messa a norma. L’obiettivo è fare della Cavallerizza un complesso culturale ampio e un luogo di vitalità per Torino.

Al Maneggio Alfieriano e al Maneggio Chiablese, già di proprietà della Cavallerizza, si aggiungeranno alcune altre aree attualmente della Cassa Depositi e Prestiti e della Cartolarizzazione Città di Torino. Tutti questi spazi saranno destinati alla realizzazione di un nuovo polo culturale più ampio. Tra le novità per la Cavallerizza ci sarà la Convenzione Quadro, che vedrà la collaborazione di tutti gli attori coinvolti - cittadini, Istituzioni, proprietà - al fine di dare vita a una gestione comune degli spazi, dei progetti e degli eventi.

Il fulcro culturale di questo complesso sarà costituito dalla “Crociera Castellamontiana” (dal nome dell’architetto seicentesco Amedeo di Castellamonte), oggi quasi sconosciuta alla cittadinanza. Sarà uno spazio di oltre 5000 mq in grado di dare accesso al Teatro e ai Giardini Reali Alti, convergente nella “Rotonda Castellamontiana”.

Nelle altre parti del complesso si svolgeranno attività culturali, attività legate al terziario e ai servizi alla persona. Molti spazi saranno aperti al pubblico e oggetto di convenzioni specifiche. Tanti spazi al chiuso saranno usati come galleria espositiva, teatro, spazi polifunzionali e altro. Un’altra importante novità è che la Cavallerizza Reale diventerà un polo cultuale aperto alle residenze d’artista, per sostenere la produzione culturale. Dunque, si affitteranno degli spazi a chi opera come attività culturale.

Tra gli interventi di ristrutturazione ci sono quelli relativi alle parti del pagliere danneggiate dall’incendio del 2019 e ai tetti della manica su via Verdi. Vedrà lavori consistenti anche il “Salone delle Guardie”, che diventerà agibile.

Prima e durante i lavori di restauro saranno concessi “usi temporanei” della struttura, permettendo così di mantenere viva la funzione culturale già utilizzabili.


Cerca nel giornale

 CLICCA SUL BANNER E VEDI

pub esposito caselle


 

Clicca sull'immagine per fare una donazione tramite paypal o carta di credito

donazione nonsolocontro                                                                                                        

Gli esperti

SCIENZA

COLLEZIONISMO

 

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com