facebooktwitter

nonsolocontro2017

7329829 Visualizzazioni

Studenti YouAbroad Malpensa 2

 200% in più di partenze con YouAbroad 

Complice la Dad, cresce la voglia di formazione fuori Italia

fe.cla.

Quasi 250 i ragazzi italiani stanno facendo i bagagli per andare all’estero. Sì, pare che il Covid non fermi la voglia di formarsi altrove. A parlare sono i dati di YouAbroad, organizzazione italiana riconosciuta dal Miur, specializzata in High School Program. Il motivo non è solo la voglia di uscire dalla comfort zone, ma probabilmente fa la sua parte anche la scuola italiana, con caos e l’incertezza che non arretrano di un passo e i problemi legati alla Dad.

A spiegarlo sono proprio le ragazze e i ragazzi. Ad esempio, Giulia C. di Moncalieri, partita per il Canada sabato scorso, ha detto:

«da questa pandemia ho capito quanto sia preziosa ed importante la condivisione in un’aula scolastica. Da questa esperienza mi aspetto tanto, soprattutto di crescere sotto il profilo personale, superare le paure, acquisire maggiore sicurezza in me stessa. Il ritorno in classe, il rapporto sociale con studenti ed insegnanti, la fine di un vero e proprio isolamento che ormai dura da un anno sono già un traguardo importantissimo. Credo che l’istruzione in presenza non solo faciliti l’apprendimento ma sia essenziale per la formazione personale e della definizione del carattere e della personalità di un adolescente. Non vedo l’ora di iniziare e sono grata ai miei genitori e a YouAbroad per avermi dato, in tempo di Covid19, una possibilità così preziosa che molti miei coetanei non hanno».

Studenti YouAbroad Malpensa 4

Frequentare la quarta superiore altrove è l’aspirazione di molti studenti e molte studentesse, paradossalmente molti di più degli anni scorsi. Le famiglie non si oppongono di certo. Sono quasi 40 dalla provincia di Torino a cui si aggiungono quelli della provincia. Quest’anno YouAbroad ha registrato il 200% in più di partenze, soprattutto in direzione Canada e Stati Uniti. Seguono altri paesi europei. saranno ospitati in famiglia e alterneranno lo studio al divertimento. Chi ha aderito al progetto sostiene che sia stato determinante per l’ingresso nel mondo del lavoro e utile per migliorare le competenze linguistiche, oltre che arricchente dal punto di vista umano.

Patrizia Groppo, Managing Director & Board Member di YouAbroad, è orgogliosa ma anche un po’ sorpresa dei risultati ottenuti:

«Per noi è stata una crescita impressionante e inaspettata vista la situazione internazionale attuale. Sicuramente il valore inestimabile dell’esperienza di studio all’estero e le garanzie di sicurezza e professionalità che YouAbroad ha dimostrato con le partenze estive e un impegno ormai decennale giocano un ruolo importante, ma percepiamo anche un forte desiderio di investire sul futuro dei propri ragazzi che, secondo molti, l’emergenza sanitaria sta mettendo in secondo piano. Negli Stati Uniti e in Canada la DAD c’è, ma è gestita su base volontaria oppure con modalità blended (mista in presenza e online), l’organizzazione degli istituti e gli strumenti tecnologici assicurano continuità anche da casa e pari opportunità, senza inficiare la qualità dell’insegnamento e dell’esperienza».


Cerca nel giornale

 


 

Clicca sull'immagine per fare una donazione tramite paypal o carta di credito

donazione nonsolocontro                                                                                                        

SPORT

Gli esperti

Image Mercoledì, 24 Febbraio 2021
L'osso di pelle per cani: pericoloso e tossico

SCIENZA

COLLEZIONISMO

 

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com