facebooktwitter

nonsolocontro2017

9515740 Visualizzazioni

 

univeristà aula lezione

 

 L’errore tecnico che lascia in stand by le matricole 

Oltre il danno pure la beffa: c’è anche chi dal 4 ottobre ha cominciato a seguire i corsi

Federica Carla Crovella

«Le immatricolazioni sono annullate». Forse non c’è incubo peggiore per chi ha sostenuto e superato un test per un corso universitario a numero chiuso.
 
Eppure, a Torino è realtà. Per le immatricolazioni ai corsi di Professioni sanitarie è tutto da rivedere. Ieri, 12 ottobre, l’Università ha annunciato sul sito che, a causa di un problema tecnico, c’è stato un errore di calcolo e quindi di graduatoria e l’ateneo ha dovuto “congelare” la carriera degli ammessi. Il conteggio sbagliato di due risposte ha determinato l’ammissione o la non ammissione a corsi di laurea come fisioterapia, dietistica, igiene dentale, infermieristica e altri.

Dell’errore di valutazione su due quesiti si sono accorti subito molti candidati e la cosa è stata segnalata all’Università già il 5 ottobre: sul sito di Unito è stata subito comunicata l’intenzione di riscrivere le graduatorie.

Erano 3.376. i candidati e le candidate iscritti/e al test del 14 settembre. I posti per professioni sanitarie 1.253. I risultati sono arrivati il 30 settembre e le immatricolazioni per chi risultava aver superato il test doveva avvenire entro 4 giorni, per dare poi il via agli «scorrimenti»: la riassegnazione dei posti non occupati, anche quelli sbagliati.  Con la stessa celerità è stato richiesto il pagamento della prima rata universitaria.

studente generica

Adesso, il rischio delle matricole è di restare fuori, dopo aver rinunciato ad altri corsi di laurea e, magari, addirittura dopo aver programmato il trasferimento a Torino o rinunciato a un lavoro per intraprendere gli studi. Oltre il danno pure la beffa, come si suol dire, perché in alcuni casi chi è stato ammesso ha anche cominciato a seguire i corsi dal 4 ottobre.

Una lettera indirizzata al Rettore, scritta da studenti e studentesse che formalmente avevano “passato” il test, ripercorre i passaggi di questa Odissea. C’è chi nella sera del 7 ottobre, intorno alle 20.30-21, è stato contattato dalla Segreteria, che ha comunicato la cessazione della carriera.

«Poi è stato consigliato - da una certa Sara – di aspettare fino a martedì 12 ottobre e di consultare le nuove graduatorie entro le 14.30/14.50 per entrare nel sito e valutare le sedi disponibili in base alla nuova graduatoria, che sarebbe dovuta essere pubblicata tra venerdì 8 ottobre e lunedì 11 ottobre entro le 9.30. Mercoledì 13 ottobre poi, i colleghi avrebbero dovuto chiamare di loro iniziativa la Segreteria per chiedere come procedere in base alle proprie preferenze, ricevendo come risposta di chiamare ulteriormente giovedì 14 ottobre a seguito della manifestazione di interesse. Molti altri corsisti invece non sono stati contattati da nessuno, ma il giorno dopo, al momento di controllare il proprio profilo studente, si sono ritrovati la carriera cessata, senza alcun tipo di spiegazione o di preparazione al fatto».

Ancora, l’8 ottobre sul sito di Unito arriva un avviso con le indicazioni per gli studenti: la pubblicazione della nuova graduatoria. Ciascuno deve verificare nell’area personale se risulta ammesso oppure no e, in caso di esito positivo, procedere con una nuova immatricolazione. In caso contrario, attendere le riassegnazioni. «Se hai già iniziato a frequentare le lezioni potrai comunque continuare a farlo, in attesa della nuova immatricolazione», scrive, bontà sua, l’Università.

dottoressa generica

Quello che lamentano gli studenti e le studentesse è che nell’avviso si leggeva «le immatricolazioni saranno formalmente annullate», ma così non è stato, o almeno, non per tutti e tutte. Infatti, c’è chi nonostante il caos ha potuto anche compilare il piano carriera e risulta ancora regolarmente immatricolato. Poi chiedono risposte esaustive, poiché ci sono ancora ritardi e incongruenze nella pubblicazione della terza graduatoria.

Nessuno sa quanto verranno effettivamente ripubblicate le graduatorie e le casistiche sono tante: c’è chi attende dei ripescaggi che sono bloccati e non si può iscrivere ad altri corsi perché i tempi di immatricolazione sono scaduti, c’è chi sta frequentando due corsi contemporaneamente e chi non sa più se è dentro o fuori dall’Università, chi ha lasciato un lavoro per studiare e chi si è trasferito a Torino e ha dovuto trovare casa in pochissimi giorni.

Firmano la lettera dichiarandosi fiduciosi in un celere e gentile riscontro da parte dell’Ateneo, ma, forse, il vero miracolo è che vogliano ancora restare a Torino per studiare, nonostante questa pessima “accoglienza” da parte di chi dovrebbe ospitarli, formarli, aiutarli a crescere.

 

dielleauto

 

 
 

Cerca nel giornale

 Life Mind Tavola disegno 1 2


 banner valgiò

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Life Mind NEW luglio2021        


Nonsolocontroxmille 1

                                                                                                

SCIENZA

COLLEZIONISMO

 

A CURA DI:

  • Associazione culturale NonSoloConto
    Associazione culturale NonSoloConto

  • Registrazione n. 2949 del 31/01/2020 rilasciata dal Tribunale di Torino
    Direttore responsabile: Nadia Bergamini
  • Per la tua pubblicità: Cristiano Cravero Agente Pubblicitario NonSoloContro
    Cell. 3667072703
    Mail: nsc.pubblicita@gmail.com